Un Pistolero a Milano. Il grande investimento di Elliott

23.01.2019 00:07 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
Un Pistolero a Milano. Il grande investimento di Elliott

Finalmente il Pistolero è sbarcato a Milano. In tarda serata l'attaccante polacco è arrivato al Westin Palace in attesa delle visite mediche in programma domani mattina alla clinica "La Madonnina". Piatek sarà a breve ufficialmente il nuovo attaccante del Milan, il sostituto di Higuain  che invece ha preferito abbandonare la nave. Il giocatore del Genoa è letteralmente entusiasta della sua nuova avventura professionale, un punto di arrivo importantissimo per la sua carriera. L'Intera operazione si è conclusa con 35 milioni più bonus, pagabili in un solo esercizio, e senza l'inserimento di contropartite tecniche. Non hanno convito nessuno dei giocatori proposti dai rossoneri, alla fine però il Milan ha voluto chiudere a tutti i costi l'operazione e ha definito nel pomeriggio con il presidente Preziosi. Il Milan con i 35 mln più bonus per Paquetà e i 35 per Piatek, ha investito circa 70 mln nel mercato di gennaio, dimostrando tutta la propria potenza economica. E pensare che l'Uefa ha frenato pesantemente la voglia d'azione della proprietà americana, arrivata in Italia con l'intenzione di spendere per riportare il Milan in alto. Tuttavia l'acquisto di Piatek è stato giudicato da molti come eccessivamente costoso, ma va anche ricordato che nel mercato di gennaio poche società lasciano partire il migliore attaccante in rosa, e il Milan è stato lesto a correre ai ripari quando ha capito che Higuain voleva andare via. Il Pipita ha deluso sotto l'aspetto umano, ancora una volta ha preferito andare via piuttosto che rimanere lottare. Ha preferito sbarcare alla corte di Sarri, invece che dedicarsi anima e corpo al progetto milanista, eppure i rossoneri in estate hanno messo sul piatto ben 9 mln all'anno per convincere l'argentino, e lui sapeva fin dall'inizio che l'obiettivo del Milan non sarebbe stato lo scudetto, bensì la Champions. E ad oggi il Milan è in linea con la meta stagione da raggiungere a maggio. Si conclude cosi, con amarezza, l'avventura di Higuain al Milan, fatta di tantissimi rimpianti, ma si apre quella di Piatek, il nuovo bomber polacco che vuole conquistare San Siro.