Una vittoria da pazzi. Alessio ci hai preso gusto? Segnali importanti di Bakayoko. Ibra a gennaio: più di una suggestione

05.11.2018 00:23 di Pietro Mazzara Twitter:   articolo letto 54564 volte
© foto di Pietro Mazzara
Una vittoria da pazzi. Alessio ci hai preso gusto? Segnali importanti di Bakayoko. Ibra a gennaio: più di una suggestione

Chiamatela zona Romagnoli, o zona Milan. Alla Dacia Arena, in un finale vietato ai cardiopatici, ci ha pensato ancora lui, Alessio Romagnoli, con un sinistro violento e preciso che ha tirato giù tutto: porta, rete e settore ospiti. È un segnale, c’era voglia di vincere, di portarla a casa, di rimanere aggrappati ad un quarto posto che e ancora lì e che non dovrà mai uscire dai radar milanisti. Una partita che lascia in eredità l’infortunio di Higuain, che verrà valutato nelle prossime ore, che porterà a ore di attesa per capire la reale entità del suo problema. Nella settimana in cui il Milan si gioca buona parte del suo futuro europeo e il big match con la Juventus, non proprio una bella notizia. Ma se non dovesse essere nulla di grave, allora la festa sarebbe piena. 

 

Udine ha consegnato un nuovo Bakayoko. Il francese ha messo in mostra una grande prova. Sopratutto nel secondo tempo, quando ha preso in mano il centrocampo del Milan, facendogli alzare il baricentro e rubando un sacco di palloni. Adesso servirà continuità di prestazioni, ma sarebbe disonesto dire il contrario. Bakayoko si sta liberando dai freni inibitori, sta capendo cosa serve nel calcio italiano e a Udine, dove il Milan aveva vinto solo due volte negli ultimi 10 anno, si è preso delle responsabilità che mai gli avevamo visto prendersi prima. Da giubilato con il Betis a uomo partita dopo Romagnoli alla Dacia, il passo è stato compiuto. Ora le conferme.

 

Conferme che arrivano sul lavoro sotto traccia per Ibrahimovic. Negli ultimi giorni i contatti sono stati meno frequenti, ma ci sono stati. Le opzioni sul tavolo sono quelle note: sei mesi e opzione per altri 12. Zlatan forse vorrebbe direttamente 18 mesi per poi chiudere la carriera. I margini per operare ci sono e si andrà avanti nel tentativo di trovare una quadra.