LA LETTERA DEL TIFOSO: "Acquisti, ingaggi, dirigenti e...Ibrahimovic" di Roberto

05.10.2018 15:00 di Redazione MilanNews Twitter:   articolo letto 17023 volte
Fonte: scrivi a laletteradeltifoso@milannews.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
LA LETTERA DEL TIFOSO: "Acquisti, ingaggi, dirigenti e...Ibrahimovic" di Roberto

Ciao a tutti,
indipendentemente dalle regole UEFA per il Gentlemen Agreement o accordi per non spendere più di quanto entra nelle casse, vorrei esporre la mia opinione in questione.
Vero che Elliott ha acquistato la Soc. Milan, per poco più di 400 milioni (o giù di lì).
Vero che ha investito sufficientemente in alcuni player a buon livello, compatibilmente con le norme UEFA, e che ha ceduto alcuni altri meno “necessari”.
Vero che vorrebbe (il condizionale è sempre d’obbligo nel calcio) tornare in Champions League.
Vero che vuole portare a livello europeo il vecchio Milan.
Vero è che occorre ottenere entrate al raddoppio (almeno) per entrare nell’Olimpo degli dei del calcio.
Vero che occorre sempre avere un occhio al bilanci e spese (sempre per l’UEFA).
Vero è che si sta parlando di stadio, o rinnovato o nuovo.
Ma tutti i vari personaggi che entrano a far parte di un organigramma ex novo come Scarioni, Gazidis, Gandini, Leonardo, Maldini (e addirittura si parla/parlava di Marotta), sono/stanno arrivati/arrivando a titolo gratuito?
Sono decine di milioni lordi che vengono tolti dalla gestione squadra e acquisti. E che nessun giornale scriva: ma i soldi ci sono!
Elliott è un fondo investimenti e quando dovrà/vorrà vendere venderà probabilmente il pacchetto dirigenti e collaboratori e non potrà chiedere come fece Berlusconi un miliardo, a meno che non siamo già arrivati tre-cinque scudetti e due-tre Champions etc. e i guadagni saranno aumentati di due/tre volte.
Il gap con la Juve è ampio. Ha meccanismi perfetti, ha CR7 e i soldi che porta e ora si parla di Pogba e Mbappè. Possiamo dire che fino ad oggi nessuno ha lo stesso potere economico: nessuno compete e le vittorie con 15-20 punti dalle inseguitrici sono la prova. Ma per riempire, occorrono non 11 CR7 ma almeno 4-5 fuoriclasse fra i vari settori e 6-7 ottimi giocatori. Ci ricordiamo del Milan sacchiano?
Maldini, Baresi, Rijkaard,  Donadoni, Gullit e van Basten e 5 altri ottimi. Per favore nessun paragone con la Juve attuale. E gli avversari Inter, Sampdoria e Napoli vincevano e avevano la possibilità di farlo. Oggi? Ma se non ci riempiamo di ottimi giocatori non si riuscirà certamente ad avvicinarsi e lottare fino alla fine.
Ma avremo ottimi dirigenti. Speriamo bastino!

Roberto