LA LETTERA DEL TIFOSO: "Crediamoci insieme" di Anna

 di Thomas Rolfi Twitter:   articolo letto 7786 volte
Fonte: scrivi a laletteradeltifoso@milannews.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
LA LETTERA DEL TIFOSO: "Crediamoci insieme" di Anna

Cari tifosi milanisti,
dopo tanti alti e bassi siamo delusi e amareggiati, ma questo non é un buon motivo per abbandonare i ragazzi nel momento più critico della stagione, in cui hanno bisogno di tutto il nostro affetto. 

É vero sono stati commessi degli errori, forse troppi.
A volte i ragazzi hanno peccato d'arroganza e di svogliatezza.
A volte la sfortuna o l'improvviso colpo di genio di qualcuno ci hanno tolto la gioia della vittoria.
Le troppe aspettative per una squadra giovane, ancora inesperta, e le troppe voci attorno alla cessione di big in caso di mancata qualificazione hanno reso il pallone, il loro più fidato amico, il loro più grande incubo.
Ad ogni tiro, la palla è un macigno perché se non si insacca a rete si rischia.
I nostri dovrebbero avere un ambiente più rilassato e fiducioso intorno a loro e i nostri insulti e la nostra disaffezione di certo non giovano, anzi.
Allora l'aria si fa irrespirabile e San Siro diventa una trappola.
Ecco, questo vuole essere un invito a sostenerli fino alla fine.
Possiamo essere delusi, arrabbiati, su tutte le furie ma non possiamo abbandonarli ora. 

Mancano quattro partite, abbiamo un sesto posto da riprenderci e una finale da affrontare.
La coperta è corta e soltanto noi con i nostri cori a scuarciagola possiamo riscaldare i nostri giocatori, facendoli sentire a casa e trasmettendogli l'anima che è andata scemando.
Mettiamo da parte il nostro orgoglio ferito e la nostra rabbia per crederci assieme ancora una volta che non si sa mai.
Il tifo è amore e se si ama davvero si resta... nonostante tutto.
Non bisogna mai smettere di SOGNARE, di CREDERCI e di LOTTARE con il coltello tra i denti, feriti, affamati, stanchi, psicologicamente affranti, avvelenati perché non per niente ci facciamo chiamare DIAVOLI.
Noi con voi, voi con noi! 

Anna