LA LETTERA DEL TIFOSO: "La sindrome di Penelope" di Ivano

26.09.2018 20:00 di Redazione MilanNews Twitter:   articolo letto 9457 volte
Fonte: scrivi a laletteradeltifoso@milannews.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
LA LETTERA DEL TIFOSO: "La sindrome di Penelope" di Ivano

gentile redazione,

sono molto rattristato dal pareggio subito in extremis ad opera dell'Atalanta, soprattutto perchè è stata la quarta partita su quattro che chiudiamo subendo gol. Forse non abbiamo una difesa così forte come pensavamo, di sicuro manca di esperienza. Resta il fatto che quando non riesci a chiudere una partita come questa devi poter fare affidamento su un reparto difensivo che ti dia delle garanzie senza dover costringere tutta la squadra ad abbassarsi sulla propria trequarti, perchè è scontato che prima o poi, giocando in questo modo, il gol lo subisci sempre e da chiunque. Anche questa volta la linea difensiva è stata a tratti imbarazzante, con giocatori dell'Atalanta spesso e volentieri lasciati soli in area, e dopo i venti minuti infernali del primo tempo di Cagliari qualche domanda comincerei a farmela se fossi in Gattuso. Abbiamo subito un gol in più e segnato tre gol in meno rispetto allo scorso anno a questo punto della stagione. Non vorrei che la sindrome di Penelope abbia preso in noi il sopravvento. Lo scorso anno avevamo sistemato la difesa con l'acquisto di Bonucci, il cui rendimento era comunque andato in crescendo, ma non avevamo lo stesso tipo di giocatore in attacco in grado di fare la differenza. Quest'anno, invece, sembra essere tutto il contrario. A questo Milan servono top player anche in difesa e a centrocampo e non solo giocatori di prospettiva o promesse che già hanno fallito in altre squadre.

Sempre e comunque FORZA MILAN! 

Ivano