Colombo: "Contro la Lazio Milan confuso, poco vivo e battagliero. Rapporto non idilliaco tra Gattuso e la società, è mancato il bel gioco"

26.04.2019 17:12 di Fabio Anelli Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Colombo: "Contro la Lazio Milan confuso, poco vivo e battagliero. Rapporto non idilliaco tra Gattuso e la società, è mancato il bel gioco"

La giornalista del Corriere della Sera Monica Colombo è stata ospite negli studi di Sky Sport 24 per analizzare il momento difficile del Milan: “Ho visto un Milan confuso, poco battagliero, poco vivo. Anche sabato a Parma aveva dato l’idea per lunghi periodi di essere in balia dell’avversario. È vero che il Milan è andato in riserva dopo il derby, ma a livello mentale è andato in confusione quando Gattuso ha detto a fine stagione parlo del mio futuro. C’è stato un cortocircuito”.

Su Gattuso: "Un dato è oggettivo. Gattuso non è stato scelto da questa proprietà. C’era già perché a Pasqua gli fu rinnovato il contratto da Fassone e Mirabelli. Credo che al di là delle smentite di facciata non ci sia un rapporto idilliaco e che quello che convinca poco di Gattuso sia il gioco poco positivo. Per una società con il Milan, il bel gioco deve essere una conditio sine qua non, abbinata ai risultati. Quest’anno si sono visti poco entrambi.”

Sulla squadra: “Ormai il tentativo è di dare una scossa a un ambiente che sembra anestetizzato. Una squadra che dopo la sconcertante prestazione di Parma, in una partita che dà l’accesso alla finale, e che è vero che ci sono state scelte di formazioni credibili, la squadra è sea”mbrata spent