MN - Bonucci: "Mi aspettavo uno stop simile. Ritorno? Il calcio è pieno di rimonte epiche"

08.03.2018 22:12 di Thomas Rolfi Twitter:   articolo letto 41434 volte
Fonte: da San Siro, Antonio Vitiello, Pietro Mazzara e Daniele Castagna
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
MN - Bonucci: "Mi aspettavo uno stop simile. Ritorno? Il calcio è pieno di rimonte epiche"

Leonardo Bonucci ha parlato in mix zone ai microfoni di MilanNews.it nel post partita di Milan-Arsenal: "E' stata una serata di insegnamento. Ci serve crescere, sicuramente si passa da un primo tempo in cui non siamo nè tosti, nè compatti nè con personalità. Abbiamo avuto un po' di timore, pur avendo incominciato bene il primo tempo nei primi minuti. Poi siamo andati calando a livello di disponibilità al sacrificio e nella fase di possesso. C'è da crescere era la prima volta per tanti giocatori un contesto del genere a livello europeo. Sono fiducioso. So che sembrerà strano, ma uno stop del genere me l'aspettavo in un percorso di crescita come il nostro. A Londra imparando dalla Juventus? Si va a Londra imparando dalle squadre migliori di noi. La Juventus ha dimostrato di saper soffrire, quello che a noi oggi è mancato. La Juventus ha giocatori che hanno vinto tanto, ma che hanno voglia di soffrire trasmettendola ai nuovi. Io da parte mia cercherò di far capire alla squadra che bisognerà essere compatti e crederci. Nel calcio abbiamo assistito a rimonte epiche. Cosa dico ai tifosi? Sarà difficile, ma nel calcio nulla è impossibile. Metteremo in campo tutto quello che abbiamo per regalargli e regalarci una serata storica. Squadra ansiosa stasera? Sì, siamo partiti bene, creando 2-3 occasioni subiti. Poi abbiamo perso tranquillità, sicurezza e loro quando gli concedi spazi ti fanno male. Problema fisico? Non credo sia stato quello il nostro problema oggi, siamo venuti fuori nel secondo tempo. Quando giochi certe partite in certi contesti la testa è troppo importante. Abbiamo pagato l'inesperienza".