RMC SPORT - Eranio: "Sarebbe da stupidi sottovalutare l'Arsenal. Gattuso straordinario nella semplicità del suo lavoro"

08.03.2018 12:49 di Simone Nobilini Twitter:   articolo letto 10991 volte
RMC SPORT - Eranio: "Sarebbe da stupidi sottovalutare l'Arsenal. Gattuso straordinario nella semplicità del suo lavoro"

Stefano Eranio, ex calciatore del Milan, è intervenuto oggi nel corso della trasmissione "MilanNews" su RMC SPORT, svariando tra passato e presente nella sfida tra Milan e Arsenal:

SULLA SUPERCOPPA EUROPEA 1995 - "Erano altri tempi: il Milan era una squadra invincibile per un po' di anni, l'Arsenal la seconda squadra d'Inghilterra per tanto tempo: si giocavano il campionato con lo United. Non è più l'Arsenal di un tempo, sta attraversando un momento molto delicato: il Milan invece è in salute, grazie al lavoro di Gattuso e alla credibilità ridata a molti giocatori. I risultati stanno arrivando, sono fiducioso per questa partita e spero il Milan possa farla sua".

SULL'ARSENAL - "Penso sarebbe da stupidi sottovalutare l'Arsenal: ricordo il Liverpool, 7° in campionato e vinse la Champions ad Istanbul. Cercheranno di dare il massimo per l'oblettivo, non sarà semplice switchare e vincere la partita: anche il Milan vuole ottenere il massimo, i rossoneri hanno qualcosa in più in fase difensiva. L'Arsenal qualche problema dietro ce l'ha, serve concentrazione per 180': giocare in Inghilterra, in più, darà qualcosa in più e sarà un'emozione".

SULLA CONTINUITA' DI FORMAZIONE - "Era un po' il problema già emerso con Montella, non si dava tempo e fiducia ai giocatori comprati, e così diventa difficile. La cosa che ha fatto Gattuso, semplice, è stata allenare la squadra, non facendola arrivare seconda sulla palla: Rino è stato fantastico in questo. Il derby non giocato domenica, pur di fronte ad un dramma enorme, può aver dato un vantaggio alla squadra".

SULLA PARTITA - "Sarebbe importante vincere ma anche non prendere gol: la forza di questo Milan è anche questa. Anche nel secondo tempo i rossoneri sanno soffrire ma ribattere colpo su colpo, diventi pericoloso perchè riesci a portare tanti uomini nella metà campo avversaria: in questo primo round andrà usata anche la testa, per essere lucidi in zona gol".