RMC SPORT - Zaccardo a MN: "Dzeko potrebbe essere il colpo a sorpresa, a Wolfsburg era molto simpatizzante del Milan"

14.06.2018 12:56 di Matteo Calcagni Twitter:   articolo letto 33658 volte
© foto di Federico De Luca
RMC SPORT - Zaccardo a MN: "Dzeko potrebbe essere il colpo a sorpresa, a Wolfsburg era molto simpatizzante del Milan"

Cristian Zaccardo è intervenuto a RMC Sport durante "Milan News" per parlare della situazione in casa rossonera e del mercato che verrà.

Sulla mancata presenza dell'Italia ai Mondiali: "Purtroppo sarà un'estate atipica per tutti gli italiani, dispiace, dà ancora più valore all'impresa del 2006. Adesso c'è un nuovo ciclo con Mancini, speriamo di tornare ad essere la Nazione che tutti temono ed apprezzata da tutti".

Su Parma-Milan: "Sono legato a tutte le squadre con cui ho giocato. Mi fa molto piacere che il Parma sia in Serie A, c'è il Bologna. Speriamo torni anche il Palermo".

Su Gattuso: "L'ho visto molto bene, non pensavo facesse così bene perché ha ereditato una situazione difficile. Il Milan ha giocato un buon calcio, ha cullato anche il sogno Champions. E' un mister molto passionale, guarda tutte le partite, questo fa sì che dia il 100%. Spero che il prossimo anno la squadra diventi ancora più competitiva. Spero gli diano tempo. Non vorrei che alle prime difficoltà riescano i discorsi sul fatto che Gattuso non è pronto".

Su Conti: "E' un grandissimo giocatore, lo abbiamo apprezzato tutti nella prima parte della stagione. Questo doppio infortunio è capitato anche a Florenzi, speriamo che la sfortuna sia finita. Se tornasse il giocatore che era prima farebbe comodo a tutti, sia al Milan che alla Nazionale".

Sul nuovo attaccante: "Edin Dzeko per me potrebbe essere un colpo a sorpresa. Ci giocavo in Germania al Wolfsburg, era molto simpatizzante del Milan. C'era stato anche un interessamento. Ha l'esperienza giusta, anche se difficilmente lascerà la Roma. Altrimenti bisogna essere bravi a cercare un altro attaccante. E se tornasse Balotelli?".

Su Pippo Inzaghi: "Lo conosciamo, ha quasi lo spirito di Gattuso, aveva la fame di fare gol e ora di fare risultati allenando. Al Milan ha ereditato una situazione difficile, è stato un percorso andato male ma si è rimesso in discussione. Ha preso una squadra con obiettivi importanti come il Venezia, si è rilanciato. Tornerà in Serie A con molto più sprint e molta più autostima. Potrà essere la rivelazione del campionato. Ci sono i mezzi per fare come il Sassuolo qualche anno fa".