La prestazione della squadra è incoraggiante. Rami, che errore sul primo gol. Poli è fondamentale

02.03.2014 23:00 di Pietro Mazzara Twitter:    Vedi letture
© foto di LINGRIA/PHOTOVIEWS
La prestazione della squadra è incoraggiante. Rami, che errore sul primo gol. Poli è fondamentale

Queste le pagelle di Milan-Juventus 0-2

Abbiati 5.5: su Lichtsteiner e Pogba salva la porta rossonera dalla capitolazione, sul retropassaggio di Rami fa due passi verso il pallone e poi rientra in porta. Il tiro di Tevez è si potente e preciso ma la conclusione è centrale e lui è troppo fuori dai pali.

Abate 6: corre tanto e l’asse con Taarabt sembra creare più di un grattacapo alla Juventus sulla fascia di destra. Crossa tanto e per una difesa più equilibrata sarebbe il caso di provare l’accoppiata con De Sciglio a sinistra.

Rami 5.5: Un suo retropassaggio errato da il via all’azione del gol dell’1-0 della Juventus che taglia le gambe al Milan. Nel movimento a scalare, perde Llorente. Ma nell’arco della partita regge molto bene il confronto con Llorente.

Bonera 6: riprende le misure del reparto con Rami e concede davvero poco sia a Llorente sia a Tevez. Roccioso e concentrato.

Emanuelson 5.5: trotta sulla fascia mancina ma è troppo impreciso nei cross. E in questo sistema di gioco i rifornimenti dagli esterni sono vitali.

Montolivo 7: nettamente il migliore in campo del Milan nel match di questa sera. Recupera una quantità industriale di palloni, imposta e si rende pericoloso con un paio di conclusioni da fuori. (dal 70’ Honda 5: gioca l’ultima frazione di partita ma non entra nel match. Il flop è sempre più vicino)

De Jong 6: rulla in mezzo al campo con la solita grinta. Non balla davanti ai tre centrali della Juve.

Poli 7: annienta Pirlo finché resta in campo. E’ anche l’uomo più pericoloso del Milan con tre occasioni importanti che arrivano sul suo piede e sulla sua testa. Esce per una brutta botta alla testa (dal 53’ Saponara 5: entra a freddo al posto di Poli e, inevitabilmente, il Milan cambia faccia. Non riesce ad accendere la luce)

Kakà 5.5: il suo doppio errore sullo 0-0, con Buffon e Bonucci che si guadagnano la canonizzazione, pesa come un macigno sulla partita. Sarebbe cambiato tutto se avesse usato la clava al posto del fioretto.

Taarabt 6: partita dai due volti. Nel primo tempo è imprendibile e scherza con Pirlo e Marchisio in un paio di occasioni. Nel secondo tempo, probabilmente, sente la stanchezza e Seedorf lo toglie (dal 75’ Robinho sv: entra nella cronaca per la traversa nel finale)

Pazzini 6.5: un leone nel deserto. Manda in tilt Bonucci e tutta la difesa juventina con i suoi movimenti sempre precisi e ficcanti. Lotta e per impegna Buffon. Meriterebbe di essere servito meglio nel cuore dell’area di rigore.

Seedorf 6.5: il Milan gioca a calcio e di questo gli va dato atto. Come contro l’Atletico due episodi a sfavore indirizzano la partita. Se riuscirà a inserire Balotelli in questo modulo, nei tre dietro la punta, allora avrà trovato una chiave importante.