Pagelle - Calha spettacolare, Jack gol e consistenza. Suso, che erroracci sottoporta. Gigio, parata decisiva

29.04.2018 16:58 di Pietro Mazzara Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Pagelle - Calha spettacolare, Jack gol e consistenza. Suso, che erroracci sottoporta. Gigio, parata decisiva

Queste le pagelle di Bologna-Milan:

G. Donnarumma 7: un paio di spaventi nel primo tempo, entrambi cancellati dalle scelte arbitrali. Si apre bene quando deve ricevere palla sui piedi nel giro palla arretrato. Decisivo con una parata a piovra su Mbaye che evita il 2-2.

Calabria 6,5: Orsolini prova a dargliele senza successo, Masina lo soffre tantissimo quando Davide scende sulla sua corsia di competenza. Salva sulla linea una mischia che poteva riaprire la gara.

Zapata 6,5: Palacio agisce molto lontano dalla sua zona di competenza. Lui copre tempo e spazio di gioco, disinnescando i tentativi di Verdi che spesso ha cercato di mettergli la palla alle spalle.

Bonucci 5,5: anche a Bologna fa prendere uno spavento ai tifosi del Milan quando finisce giù dopo il colpo di Palacio. Tiene a distanza di sicurezza Verdi. Perde, però, De Maio in occasione del gol che riapre la partita.

Rodriguez 6: andamento costante. Anche Gattuso lo sprona a salire di più per schiacciare ulteriormente il Bologna.

Kessie 6,5: entra nell’azione dello 0-1 andando a spondare per Cutrone. Bagna il 50° gettone in rossonero con una prova buonissima. Nagy è in difficoltà fisico-atletica con lui. Nel finale, è lui ad andare su tutti i palloni alti.

Locatelli 6,5: un po’ ingenuo nel farsi ammonire concedendo a Palacio di nascondergli la palla col corpo. Tolto quell’episodio, però, sembra trovarsi bene nei panni di vice-Biglia e cerca molto la verticale.

Bonaventura 6,5: più tonico rispetto all’ultimo periodo, taglia molto alle spalle della prima punta e vede bene il corridoio che si apre in occasione dell’azione che poi, di destro, conclude personalmente per il raddoppio Milan. Poli lo soffre tremendamente. L’incrocio dei pali gli nega la doppietta. (dall’84’ Montolivo sv).

Suso 5,5: poche fiammate, ma basta la presenza per impensierire Masina e tenerlo sempre in apprensione. Si divora il gol del 3-0 per ben tre volte: la prima andando molle sulla ribattuta del palo dopo il destro di Cutrone. La seconda vanificando un’azione da play-station di Calhanoglu. La terza perdendo il tempo su assist di Kessie. Cutrone lo imita divorandosi un bell’assist.

Cutrone 6: in attesa di ricevere palloni da provare a scagliare alle spalle dei portieri, scopre la bellezza dell’assist: ottima presa di posizione su De Maio, giusto il tempo d’attesa per apparecchiare la tavola a Calhanoglu che tira giù la porta del Bologna. Cresciuto tanto nei movimenti spalle alla porta. Il palo gli nega la gioia del gol e poi se lo divora, ben servito da Suso. (dal 78’ Kalinic sv)

Calhanoglu 7,5: torna dopo due partite ed è sempre il migliore dei giocatori a disposizione di Gattuso. Al primo tiro verso la porta di Mirante, la tira letteralmente giù con un diagonale di destro potente e preciso. Visionario quando trova il passaggio che apre la strada al raddoppio di Bonaventura. Da joystick la giocata con cui mette in porta Suso, ma lo spagnolo la cestina. (dal 75’ Borini sv: entra per far rifiatare Calhanoglu).

Gattuso 6: voleva una risposta dalla sua squadra, che arriva dopo 15 minuti di sbandamento iniziali. Poi il Milan sblocca la gara, va sul doppio vantaggio e poi, nella ripresa, torna a divorarsi gol a profusione con Suso e Cutrone.