Pagelle - E' un Ibra divino. Calha vicino a quota 10. Gigio, altro rigore parato

29.07.2020 21:34 di Pietro Mazzara Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Pagelle - E' un Ibra divino. Calha vicino a quota 10. Gigio, altro rigore parato

Queste le pagelle di Sampdoria-Milan:

G. Donnarumma 7: due parate importanti su Quagliarella: una su punizione e l’altra con il capitano della Samp che spara da posizione ravvicinata. E poi, nonostante Pasqua non gli dia il tempo di piazzarsi, para il rigore a Maroni. Il secondo consecutivo. Nulla può sul tiro a giro di Askilsen. Rinnovategli il contratto stasera, per cortesia.

Calabria 6: partita facile, con Augello che viene stoppato in continuazione da Davide, che fa valere la sua freschezza atletica e mentale. Pennella il cross che Ibrahimovic traduce nell’assist per Calhanoglu. Esce per un problema al flessore. (dal 61’ Castillejo 6: continua la fase di recupero del ritmo gara mettendo minuti nelle gambe. Sabato sera tornerà titolare).

Kjaer 6: partita di una calma serafica, dove non deve quasi sudare. Poi sbaglia l’intervento causando il rigore che, Donnarumma, para.

Gabbia 6,5: partita attenta, di personalità. Non perde mai di vista Quagliarella, fa valere il fisico quando serve e con Kjaer c’è un buon feeling.

Theo Hernandez 7: è il terzino più dominante del campionato. Regala accelerazioni degne di gente che fa i 100 metri per professione. Depaoli e Bereszynski non lo tengono mai quando parte.

Kessie 6,5: inizia morbido, poi rimette la modalità rocket e tiene a bada Linetty e Vieira. Suo il break che porta alla ripartenza dello 0-3. (dal 78’ Biglia sv)

Bennacer 6,5: regia sempre precisa. Si vede il cambio di passo della squadra quando c’è lui e quando non c’è. Ottima la diagonale a rendere vano il tentativo di rovesciata di Quagliarella.

Saelemaekers 6: quando deve fare il velo, per aprire la porta a Calhanoglu che gli ha tagliato alle spalle, non lo fa decidendo di calciare al volo di sinistro il pallone chiama-rimorchio di Theo. Qualche scelta errata di troppo rispetto al recente passato. Finisce da terzino arrivando alla sufficienza.

Calhanoglu 7,5: gol e assist per arrivare a quota 9 in entrambe le voci. È la sua miglior stagione a livello realizzativo e con Ibrahimovic parlano una lingua tutta loro, difficilmente decifrabile dagli avversari. E' in uno stato di grazia mai visto in Italia. Rinnovare anche lui prima di subito, grazie. (dal 61’ Bonaventura 6: porta a casa la pagnotta).

Rebic 6,5: la corsia di sinistra è quella su cui il Milan picchia di più. Al 4’ salta Berezszynski con grande scioltezza e confeziona l’assist per il gol di Ibrahimovic. Falcone gli nega la rete personale a metà del primo tempo e poi rischia il rosso per una mezza testata a Ramirez. (dal 46’ Leao 6,5: frusta Bereszyski in continuazione e mette paura alla retroguardia blucerchiata. Trova il sesto gol in campionato con un bel destro a giro).

Ibrahimovic 8: Maldini, Massara, Gazidis sbrigatevi a fare la proposta (convincente) di rinnovo. Segna, fa segnare, domina, fa il regista offensivo, incoraggia e cazzia i compagni. Leader maximo. (dal 78’ Paquetà sv).

All. Pioli 7,5: 38 punti in 18 partite, un ritmo da altissima classifica ed un Milan devastante.