Pagelle - Ibra fa e disfa. Leao è imprendibile. Gigio, un intervento da campione

01.08.2020 22:50 di Pietro Mazzara Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Pagelle - Ibra fa e disfa. Leao è imprendibile. Gigio, un intervento da campione

Queste le pagelle di Milan-Cagliari 3-0:

G. Donnarumma 6,5: in un match in cui è spettatore dell’ennesima recita di alto livello dei compagni, deve sporcarsi i guantoni solo nel finale, con una super parata sul colpo di testa di Faragò, mantenendo la porta inviolata per la 13ma volta in campionato.

Calabria 7: ottima prova di Davide, che ara letteralmente la fascia destra. Pennella il cross da cui nasce il rigore che poi Ibra sbaglia, si fa vedere sempre per i triangoli stretti e attacca la profondità quando ha campo.

Gabbia 7: attentissimo, preciso nelle aperture a lunga gittata e mai in difficoltà. Se sarà ancora al Milan o altrove, il ragazzo ha i mezzi per poter crescere bene,

Kjaer 7: la chiusura di tacco a fine primo tempo, a tirar giù la sbarra a Simeone, è sontuosa e legittima un post lockdown di altissimo livello. (dal 78’ Duarte sv).

Theo Hernandez 7: meno appariscente del solito, ma quando si accende, è imprendibile. Sarà dura trovare una sua alternativa che gli guardi le spalle perché, ad oggi, la differenza sarebbe troppo ampia.

Kessie 6,5: nell’ultima dell’anno, capisce che non c’è bisogno di alzare troppo i ritmi della sua pressione, ma l’occupazione campo è diventato il suo pane quotidiano e non sbaglia un posizionamento.

Bennacer 6,5: conferma che la parabola della crescita è ancora puntata verso l’alto. Non deve strafare in una partita in grande controllo. (dal 65’ Brescianini 6: fa il suo esordio in Serie A e gioca semplice).

Castillejo 7: un gol, un assist, diverse giocate interessanti e buone scelte. Il gol è da pivot puro, l’assist per Ibra è nelle sue corde. (dal 65’ Maldini 6: come per Brescianini, gioca semplice).

Calhanoglu 6,5: si mangia il gol numero 10 su assist illuminato di Ibrahimovic. È sempre a disposizione dei compagni, gravita moltissimi palloni e li distribuisce con sapienza. (dal 65’ Saelemaekers 6: qualche buono spunto e un’ammonizione troppo ingenua).

Leao 7: è un’ira di Dio fin dai primi secondi. Immarcabile, genera l’autogol di Klavan con una giocata da urlo. Solo un problema muscolare lo mette ko. (dal 38’ Bonaventura 6,5: all’ultima con la maglia del Milan, regala a Castillejo l’assist per il gol del 3-0).

Ibrahimovic 6,5: voto che scende per il rigore sbagliato, perché non è una cosa da lui. Poi, per il resto, spacca la porta di Cragno per il suo gol numero 10 in campionato e serve a Calhanoglu un assist al bacio che il turco sbaglia clamorosamente.

All. Pioli 7: il suo Milan chiude il girone di ritorno con 41 punti all’attivo, 35 gol fatti e un’identità di gioco importante. Serve ripartire da qui, tra 23 giorni, per non disperdere quanto fatto nel post lockdown.