Pagelle - L’operazione San Gennaro affonda al 67’. Biglia e Bakayoko male

25.08.2018 22:46 di Pietro Mazzara Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Pagelle - L’operazione San Gennaro affonda al 67’. Biglia e Bakayoko male

Queste le pagelle di Napoli-Milan 3-2

G. Donnarumma 6: attento nelle uscite alte, sui due gol di Zielinski può poco. Il 3-2 di Mertens arriva a porta vuota. Evita il quarto gol del Napoli con una grande parata su Insigne.

Calabria 6: nel primo tempo commette un paio di errori tecnici non da lui. Segna il gol del 2-0 arrivando a rimorchio alle spalle di Suso. 

Musacchio 5,5: nel corpo a corpo con Milik non perde un colpo, tiene la linea con Romagnoli. Arriva in ritardo nella chiusura su Zielinski in occasione del 1-2.

Romagnoli 6: personalità negli interventi e nel guidare la difesa. Regge fin che può l’assedio del Napoli.

Rodríguez 5.5: il Napoli affonda sulla sua fascia, ben sapendo che soffre le palle alle spalle e su una di queste, nasce l’azione del 3-2 partenopeo. In fase offensivo è nullo.

Kessie 6: nella linea Maginot disegnata da Gattuso, Franck prova a chiudere le linee di passaggio ai palleggiatori azzurri. Poi, quando il Napoli mette il Milan all’angolo, non riesce a tenere su i guantoni.

Biglia 5: un disastro. Perde diversi palloni in fase d’importazione nel primo tempo e non da né verticalità né velocità alla squadra. Sembra riscattarsi con l’apertura per Suso che porta al 2-0, ma perde il pallone che da il via alla rimonta del Napoli. (Dal 58’ Bakayoko 5: Biglia gli trasmette il virus della bambola e lui entra già in tilt. Saltato di netto dai napoletani, non la vede mai anche in fase di possesso).

Bonaventura 6.5: sblocca il match con un gol bellissimo e, per poco, non trova il colpo da biliardo per il raddoppio. È il punto di riferimento del centrocampo. Non premia Higuain in un break che poteva essere pericoloso. (Dall’82’ Cutrone sv)

Suso 6: apre la partita con la parabola che Borini apparecchia per Bonaventura. Poi molto sacrifico e fornisce l’assist per il gol di Calabria.

Higuain 5.5: il Pipita brancola nel buio della sterilità dei giochi offensivi del Milan. Quando si mette in proprio, fa paura. Ma non può essere così solo.

Borini 6: bene la sponda per il gol di Bonaventura e tanti sacrifici in fase di non possesso. Arriva con la spia della riserva accesa. (Dal 71’ Laxalt 6: una buona palla per Higuain ed un paio di sgroppate interessanti).

Gattuso 5.5: sopra 2-0 al San Paolo con gli unici due tiri nello specchio della porta era un tesoro da preservare. Per 66 minuti il suo Milan tiene benissimo il campo, anche se la produzione offensiva non è paragonabile a quella del Napoli. Dopo il gol del 2-1, però, la squadra di sgonfia. C’è ancora da lavorare su questo aspetto.