Pagelle - Mexes, gol da fantascienza, Bacca-Adriano spaccano la partita. Male Matri e Honda

25.07.2015 16:31 di Pietro Mazzara Twitter:    Vedi letture
© foto di Alberto Lingria/Photoviews
Pagelle - Mexes, gol da fantascienza, Bacca-Adriano spaccano la partita. Male Matri e Honda

Queste le pagelle di Milan-Inter 1-0, gara amichevole valida per la Intenational Champions Cup:

Diego Lopez 6: gioca il primo tempo, quando l’attacco dell’Inter è molto leggero e non calcia mai in porta. Gestisce bene i palloni che gli vengono indirizzati dai compagni in fase di disimpegno. (dal 1’ st Abbiati 6: rispetto al collega, gli attaccanti interisti sono di caratura diversa, ma le conclusioni verso lo specchio da lui difeso latitano).

Calabria 6: altra buona prestazione del terzino classe 1996 che sta impressionando tutti per personalità e adattamento alla realtà della prima squadra. (dal 1’ st Antonelli 6: qualche buona discesa e grande attenzione nella copertura degli spazi sul suo out di competenza).

Alex 6.5: Longo non ha mai l’occasione di prenderlo in velocità, anche perché il brasiliano gli toglie spazio vitale. Sfiora, in un paio di occasioni, la conclusione vincente di testa. (1’ st Mexes 7,5: prestazione ottima del centrale francese, condita con il gol vittoria che è una magia che rientra nel suo repertorio. Osso durissimo per chiunque passi nella sua zona).

Ely 6: pericoloso in attacco sui calci piazzati, soffre leggermente di più rispetto ad Alex la velocità di Delgado e Longo. Ma nel complesso prova positiva (1’ st Zapata 6.5: alla prima apparizione stagionale prende in consegna Icardi e quando l’argentino prova a metterla sulla corsa, ecco che trova il passaggio a livello chiuso. Chiude la partita da terzino).

De Sciglio 6: meglio a destra che a sinistra, dove comunque ha trovato gli spazi maggiori per rendersi pericoloso. Sta crescendo di condizione, ma gli serve ancora del tempo per ritrovare serenità totale. (dal 36’ st Paletta sv)

Poli 6: è uno dei giocatori che sta reagendo meglio ai carichi di lavoro imposti da Mihajlovic e anche contro l’Inter lo si è visto. Buonissima prova, soprattutto in fase di chiusura delle linee di passaggio. (1' st Mauri 6: deciso passo in avanti rispetto all’amichevole con il Lione)

De Jong 6: non è un regista e lo si vede spesso quando deve velocizzare la manovra. Tuttavia, in fase di recupero del pallone, è sempre presente. (1' st Montolivo 6: Mihajlovic lo piazza davanti alla difesa, in quello che dovrebbe essere il suo ruolo naturale, e Riccardo reagisce bene sia in fase di costruzione, sia in fase d’interdizione).

Bertolacci 5: fa ancora molta fatica. I carichi sulle gambe si fanno sentire e lui non è lucido come dovrebbe essere. (1' st Nocerino 5.5: anche lui un po’ in difficoltà, non è preciso in fase d’appoggio e poi “opera” Kondogbia con una forbice da dietro molto pericolosa che gli costa il cartellino rosso).

Honda  5: fumoso nel suo ruolo preferito. Spreca molti tempi di gioco e anche qualche tempistica di calcio verso la porta. (1' st Bonaventura 6,5: con lui dietro le punte, cambia totalmente la musica. Ha visione lucida dei movimenti dei compagni e da un suo tiro nasce il corner che lui stesso batte e che permette a Mexes di segnare un gol pazzesco)

Niang 5.5: si mangia un gol solo davanti a Carrizzo perdendo il tempo di battuta a rete e si incaponisce spesso in azioni personali che non producono granché. (15' st Luiz Adriano 6,5: entra benissimo e si prende un quantitativo di falli impressionante. Ma nonostante tutto, si rialza e continua a giocare. Pregevole il tunnel ad Andreolli)

Matri 5: in evidente difficoltà fisica, il Mitra ha l’occasione di sbloccare il match ma dopo lo scatto, arriva con la mente annebbiata davanti a Carrizo e serve a Niang un pallone che grida vendetta. (15' st Bacca 6,5: movimenti da seconda punta vera e grande cattiveria su ogni pallone. Ranocchia fatica a prendergli le misure. Se il buongiorno si vede dal mattino…)