Pagelle - Patrick-Pipita, coppia gol devastante. Hakan entra bene in partita. Bakayoko in difficoltà

04.10.2018 20:54 di Pietro Mazzara Twitter:    Vedi letture
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
Pagelle - Patrick-Pipita, coppia gol devastante. Hakan entra bene in partita. Bakayoko in difficoltà

Queste le pagelle di Milan-Olympiacos

Reina 6: sul colpo di testa di Guerrero non può fare granché. Sicuro con i piedi e anche nelle uscite.

Calabria 6: non precisissimo in fase di rifinitura, ma si propone per tutta la partita tenendo basso Koutris.

Zapata 5,5: alla prima da titolare, perde completamente la marcatura su Guerrero che salta tutto solo e batte Reina. Floppa un paio di interventi e liscia, nell’area greca, una palla invitantissima di Calhangolu.

Romagnoli 6: quando Guerrero gravita nella sua zona, è meno incisivo. Esce in raddoppio quando Fetfatzidis punta Rodriguez.

Rodriguez 7: in costante crescita. Tiene botta su Fetfatzidis e poi, nel momento in cui sembrava che la partita stesse scivolando via, disegna il cross che Cutrone tramuta nel gol del pareggio.

Bakayoko 5: non ripaga la fiducia concessagli da Gattuso. Arruffone e pasticcione in mezzo al campo, spesso si va a chiudere in imbuti senza via d’uscita. Non dà mai la sensazione che il pallone, tra i suoi piedi, sia in cassaforte.

Biglia 6,5: chi si aspetta da lui aperture panoramiche o verticalizzazioni di 60 metri, non ha capito che tipo di calcio gioca Lucas. Che dentro questo Milan è un equilibratore fondamentale della manovra. E anche contro i greci è quello che tiene la barra sempre alta.

Bonaventura 5,5: Castillejo gli toglie un gol che poteva essere buono. Poi abbassa il voltaggio della prestazione e non riesce ad essere incisivo come al suo solito. (dal 54’ Calhanoglu 6,5: nel 4-4-2 va a fare l’esterno di sinistra ed entra nelle azioni del secondo e terzo gol prima servendo Higuain e poi mettendo in porta Cutrone. Prende il palo allo scadere).

Suso 6: decisamente uno dei più lucidi nel pallidume del Milan dei primi 70 minuti. Crea, mette alla frusta gli avversari. Deve riprendere la mira su punizione diretta, ma porta a casa la prestazione. (dall’80’ Borini sv).

Higuain 6,5: fino al gol non è che avesse fatto una grandissima prestazione, con qualche lampo qua e là più in fase d’impostazione che di conclusione. Poi, però, quando gli è arrivato il pallone giusto, l’ha messa dentro. Letale.

Castillejo 5,5: entra sul colpo di testa di Bonaventura, ma è in fuorigioco e forse il suo tocco non era necessario. Evapora nel corso della partita, giocando in maniera piuttosto confusionaria. (dal 54’ Cutrone 8: entra con la voglia di spaccare il mondo. Spacca due volte la porta dell’Olympiacos con due gol che pesano come dei macigni. Conferma il suo feeling con l’Europa League e sale a quota 21 gol in 52 presenze con il Milan. Se non è un predestinato, poco ci manca).

Gattuso 6,5: voto che è la  media tra l’interpretazione della partita da parte della squadra, che va a cablaggio ridotto andando anche sotto. Al 54’ il doppio cambio che ribalta la gara e che lo porta a vincerla. Premiate le scelte in corsa, meno quelle iniziali con alcuni giocatori che non sfruttano la chance che gli concede.