Pagelle - Reina in formato maxi, ma non basta. Bonucci-Suso tra i migliori. Da rivedere Musacchio, Locatelli e Bertolacci

26.07.2018 07:27 di Pietro Mazzara Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Pagelle - Reina in formato maxi, ma non basta. Bonucci-Suso tra i migliori. Da rivedere Musacchio, Locatelli e Bertolacci

Queste le pagelle di Milan-Manchester United, prima gara dell’ICC 2018

G. Donnarumma 6,5: attento e concentrato. Non può nulla sul destro vincente di Sanchez, si esibisce in un paio di parate importanti, soprattutto su Herrera con una croce in modalità futsal. (15’ st Reina 7,5: si presenta subito con una paratona sulla botta di Shaw. Attento anche su Mata. Mattatore dei rigori con quattro parate e un gol fatto).

Abate 6: partita attenta per Ignazio, che spinge con parsimonia e difende bene. Qualche errore in fase di rifinitura, ma fa il suo. (15’ st Antonelli 6: attento anche perché lo United spinge di più sulla sua corsia)

Musacchio 5,5: dormita colossale in occasione del vantaggio dello United. È lui a sbagliare la linea del fuorigioco e ad abilitare la posizione di Sanchez che fa secco Donnarumma. Poi però si mette alle spalle l'errore e gioca una buona partita.

Bonucci 6,5: prima frazione di gioco di altissimo livello. Chiusure precise, leadership tecnica e una palla al bacio che Suso trasforma nel gol del pareggio. Esce all’intervallo. (1’ st Romagnoli 6: l’impostazione da dietro è il suo pane e la fa bene)

Calabria 6,5: parte abbattendo Darmian dopo 40 secondi, poi riprende confidenza con la fascia mancina e mette sulla difensiva il capitano dello United. Spinge e crossa con continuità. Nella ripresa trasloca a destra dove ritrova Suso.

Kessie 6: fa un po’ fatica ad alzare i ritmi della sua corsa. I carichi si fanno sentire. Cutrone gli apparecchia una bella palla che lui spara sul fondo allo scadere del primo tempo. Nel secondo tempo, con ritmi più bassi, viene fuori. Sbaglia il rigore decisivo con un cucchiaio mal riuscito.

Locatelli 5,5: non riesce a dare velocità alla manovra. Bene quando deve fare da sponda ai compagni, ma perde tempi di gioco con lo United scoperto. Deve trovare rapidità di pensiero e di esecuzione. (15’ st J. Mauri 6: legge bene il ruolo e fornisce a Borini una gran palla che il Boro spara in tribuna).

Bertolacci 5,5: impalpabile per tutto il primo tempo, dove viene spesso bypassato dall’asse Calabria-Calhanoglu. Cerca un paio di passaggi difficili a cercare spazio dietro le spalle degli avversari, ma non è Bonaventura. (1’ st Borini 6: entra bene a inizio ripresa facendo grande movimento. Gli manca qualche grammo di dosaggio del passaggio per Cutrone. Nel finale, Joao Pereira devia sul palo il suo diagonale vincente. Sbaglia nella serie dei rigori).

Suso 6,5: dopo la pennellata con il Novara, ecco un gol da centravanti puro sul lancio di Bonucci. Lo spagnolo guarda il pallone e “sente” la porta di Grant e la trova con un bel mancino incrociato. Dinamico e pericoloso.

Cutrone 6: ingaggia il duello con Smalling e Bailly e gli da parecchio fastidio. Parte con Suso sulla palla di Bonucci, che poi lascia allo spagnolo in occasione del pareggio. Apparecchia per Kessie e gioca bene di sponda. Bailly, su azione d’angolo, lo abbatte, ma l’arbitro non concede il penalty. Borini lo mette in porta con un pallone leggermente lungo. Rincorre tutti gli avversari in fase di non possesso. (29’ st Kalinic 5,5: il mood è sempre il solito. Cerca di tenere qualche pallone, ma poi si vede poco).

Calhanoglu 6: partenza in modalità diesel, poi cresce nel corso della gara dove passa dalla posizione di esterno alto a quella di mezz’ala. Darmian e Herrera gli regalano la sua dose quotidiana di scarpate.