Pagelle - Topica di Gigio che costa la sconfitta. Suso unico a dare segnali di vita

30.03.2019 22:45 di Pietro Mazzara Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Pagelle - Topica di Gigio che costa la sconfitta. Suso unico a dare segnali di vita

Queste le pagelle di Sampdoria-Milan:

 

Donnarumma 4.5: errore devastante e decisivo. Sbaglia la scelta sul primo giropalla e prende il gol di Defrel. Compie un paio di parate che tengono a galla il Milan, ma quello che accade dopo 48 secondi è determinante.

 

Calabria 5.5: tanto coraggio, ma anche diversi errori in fase difensiva. Passa a sinistra nel secondo tempo al posto di Rodríguez, dove almeno il Milan recupera un uomo in più in campo. Ma non basta.

 

Musacchio 5.5: la pressione della Samp sul primo possesso palla lo mette in difficoltà. Quagliarella se lo fuma un paio di volte in maniera netta.

 

Romagnoli 6: è uno dei pochissimi che tiene botta. In una partita dove c’era bisogno di leadership, ma ha dei passaggi in cui va in difficoltà. Meno di Musacchio.

 

Rodríguez 5: una stazione dolorosa. In crisi netta sugli affondi doriani sulla sua corsia e in fase di cross, non brilla per convinzione e precisione. (Dal 46’ Conti 6: almeno lui ci prova a metter dentro grinta e qualche pallone decente in area).

 

Bakayoko 5: spostato dalle zolle nelle quali ha costruito la sua stagione, va in netta difficoltà con il pressing genovese. Meglio quando si mette al fianco di Biglia, ma è troppo poco.

 

Biglia 5.5: regia opaca in mezzo al terreno di gioco. Non trova le giuste contromisure per far saltare la pressione e aprire il campo. (Dal 71’ Paquetà 6: entra troppo tardi e va a dar fastidio alle geometrie della Samp. Prova a giocare tra le linee, lì dove può far la differenza).

 

Calhanoglu 5.5: arretrato da mezzala, va a corrente alternata. Crea un paio di situazioni pericolose, ma senza trovare la leva giusta per far saltare il tappo doriano.

 

Suso 6: il migliore del Milan, perché rispetto alle ultime uscite, torna s creare qualcosa di serio. È il più pericoloso, con Audero che gli disinnesca un mancino carico di veleno. (Dal 64’ Cutrone 6: entra e abbassa la linea difensiva della Samp, scarica la sua voglia in campo)

 

Piatek 5.5: voto negativo per quanto visto in campo, perché non trova posizione e pericolosità nei 16 metri avversari. Forse c’era un rigore su di lui, ma in generale è preso in mezzo da Andersen e Colley.

 

Castillejo 5.5: fumoso e raramente attivo in nella gestione delle transizioni offensive. Sciupa la chance da titolare in una partita dove c’era bisogno di prendere d’infilata gli avversari.