Shkendija-Milan 0-1, le pagelle: Cutrone-killer, che esordio Zane! Bonucci e Andrè Silva rimandati

24.08.2017 22:43 di Thomas Rolfi Twitter:   articolo letto 62882 volte
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
Shkendija-Milan 0-1, le pagelle: Cutrone-killer, che esordio Zane! Bonucci e Andrè Silva rimandati

Queste le pagelle di Shkendija-Milan 0-1.

Storari 7: bravissimo a disinnescare tre volte Alimi, prima a tu per tu e poi deviando due insidiose conclusioni da fuori, anche se in un'occasione con uno stile un po' rivedibile.

Zapata 6: il migliore dei tre dietro. E' il più attento (anche se in rare occasioni si distrae anche lui per troppa sufficienza). La sua velocità in recupero, però, è fondamentale. Si fa saltare con troppa facilità in occasione dell'ammonizione del primo tempo.

Bonucci 5: non è ancora al top. Quando alza la testa e imposta, o lancia lungo, è un chirurgo, ma in fase difensiva questa sera lascia parecchio a desiderare, apparendo distratto in più di un'occasione. Deve crescere di condizione.

Romagnoli 5,5: rientra in campo dopo tanti mesi di assenza e si nota. Gli mancano anche certi riferimenti a livello di distanze. Rimandato. (dal 45' Abate 6: due ottimi cross su cui Andrè Silva, però, non ci crede. Nel 3-5-2 può permettersi di spingere senza compiti difensivi e può dare il meglio di sè). 

Calabria 6: meglio in fase difensiva che offensiva, dove si fa notare esclusivamente a inizio primo tempo quando contribuisce a creare un'azione-flipper che, per poco, non porta al gol di Cutrone.

Zanellato 6,5: è positivo l'esordio di Zane in partite ufficiali con la maglia della prima squadra. Resta in campo tutta la partita, è ordinato, si inserisce in fase offensiva e va anche alla conclusione. Recupera diversi palloni. Da vedere nuovamente.

Mauri 5: trascorre più tempo a livello del terreno di gioco che eretto su due piedi. Troppa foga e imprecisione nei passaggi, spesso gli errori sono banali, anche in impostazione.

Locatelli 6,5: dirige il centrocampo anche se in una posizione un po' più decentrata rispetto alla consueta posizione davanti alla difesa. Alla solita quantità di palloni recuperati oggi unisce un assist al bacio per Cutrone che Patrick trasforma in oro. (dal 73' Gabbia 6: buon esordio anche il suo, la personalità non gli manca di certo, come si vede in occasione del tiro dal limite provato di prima con il piede non suo).

Antonellli 6: tanta corsa e sostanza, un po' meno qualità. La sufficienza, comunque, è meritata. Pregevole la palla nel finale per Andrè Silva, che però il portoghese spreca malamente.

Andrè Silva 5: un solo buono spunto, che lo porta a concludere di sinistro verso lo specchio della porta, ben parato da Zahov. Per il resto tanto impegno, ma sbaglia troppo, anche in fase di assistenza ai compagni. Servono più cinismo e meno ghirigori. Le potenzialità ci sono. 

Cutrone 7: è la sua estate. Che siano amichevoli, Europa League o campionato non fa differenza per lui. Sportellate con tutti, corsa e gol. Tanti. Sono già 3 in 5 partite ufficiali e due pali colpiti. Quello di questa sera è una rete di estrema maturità, aspettando il momento giusto per depositare il pallone in rete dopo aver messo a sedere il difensore. (dal 58' Suso 7: entra e in 5 minuti serve due assist che cantano per Andrè Silva, che però spreca malamente. Fa quello che vuole, è in uno stato di forma strepitoso e gli avversari non riescono a tenerlo).