Azzurri: Malagò, 'sto con Mancini'

'Pochi giovani? Sacrosanto, ma presidenti pagano meno stranieri'
13.09.2018 20:45 di Enrico Ferrazzi Twitter:   articolo letto 5462 volte
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA

(ANSA) - ROMA, 13 SET - "E' chiaro che si punta sempre a fare risultato, è giusto che ognuno faccia le sue critiche ma su Mancini non si può mettere in dubbio la sua validità: ho molta fiducia nell'uomo Mancini e sto dalla sua parte". Lo ha dichiarato il presidente del Coni, Giovanni Malagò, parlando delle difficoltà della Nazionale italiana riscontrate nelle prime due partite ufficiali di Nations League. "E' un progetto che deve essere visto nel lungo periodo - ha puntualizzato il numero uno dello sport italiano - Anche se sappiamo che ci sono delle scadenze sull'Europeo del 2020 che sono importanti e credo che anche i molti esordienti siano un segnale preciso per rendersi conto dei giocatori su cui fare veramente affidamento". Proprio sullo sfogo del ct azzurro riguardo lo scarso utilizzo dei giovani in Italia, il capo dello sport italiano ha tenuto a precisare: "Le sue accuse sono ineccepibili e sacrosante. Giustamente Mancini vede le cose dal suo punto di vista''.