Biasin: "Milan, Gattuso non va celebrato oggi"

12.02.2019 15:12 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
Fonte: di Fabrizio Biasin per TMW
© foto di Federico De Luca
Biasin: "Milan, Gattuso non va celebrato oggi"

Mi si consenta di fare quello che si incazza un po’. Ecco, mi incazzo, e sapete perché? Perché leggo: “Quanto è bravo Gattuso, porca miseria è davvero bravissimo”. Ecco, il qui presente si incazza perché gran parte dei nuovi soloni, due mesi fa, sputazzava su “quello lì, generoso ma impreparato” e speravano che Conte non fosse solo un’ombra, ma diventasse al più presto realtà. Ebbene, ora l’ombra è altrove, ma qui ci si incazza perché è facile intuire quel che accadrà. Alla prima giornata storta i “soliti” torneranno a rompere le balle e fingeranno di non vedere quel che è capitato al Milan: dopo anni e anni i rossoneri sono una vera squadra, hanno un obiettivo chiaro in testa e non si perdono tra stupide divisioni, dentro e fuori dallo spogliatoio. E il merito di tutto questo è proprio di Gattuso, che ha condotto la nave nei mesi della burrasca e ora, aiutato da un gran bel mercato invernale, prepara lo sprint finale verso la qualificazione alla prossima Champions. Dovesse arrivare al traguardo, fategli una statua: per come stavano le cose realizzerebbe un vero miracolo.