Figc:1 anno Gravina,'meglio deve venire'

24.10.2019 00:12 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA

(ANSA) - ROMA, 23 OTT - Dal nuovo codice di giustizia sportiva alla lotta al razzismo con l'ultima l'idea dei rilevatori acustici per individuare con precisione gli autori dei 'buu' e alleggerire con nuove attenuanti ed esimenti la responsabilità oggettiva dei club. In mezzo, l'inasprimento delle sanzioni per i casi di violenza contro gli arbitri, lo sviluppo del calcio femminile, il ritorno dei grandi eventi in Italia e quello dell'entusiasmo attorno alle Nazionali grazie ai successi degli azzurri di Roberto Mancini, qualificati agli Europei con ben tre turni d'anticipo, e delle azzurre di Milena Bertolini, giunte fino ai quarti degli ultimi Mondiali. "E il meglio deve ancora arrivare", recita lo slogan di una brochure che sintetizza il primo anno della presidenza Figc di Gabriele Gravina, che lo ha voluto celebrare ieri in una festa con un gruppo di collaboratori e giornalisti. A un anno di distanza, si fa il bilancio degli obiettivi realizzati e delle idee progettuali in cantiere.