Lippi: "Remore inspiegabili, il campionato riparta. I playoff non piacciono a nessuno"

25.05.2020 12:49 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
Fonte: Tuttomercatoweb.com
© foto di Federico De Luca
Lippi: "Remore inspiegabili, il campionato riparta. I playoff non piacciono a nessuno"

L'ex commissario tecnico della Nazionale, Marcello Lippi, ha rilasciato una lunga intervista a La Stampa, in cui ha affrontato diversi argomenti, a cominciare dalla ripartenza del calcio: "Speriamo non facciano scherzi, c’è da aspettarsi di tutto. Non comprendo, sinceramente, remore così tenaci davanti alla garanzia del rispetto dei protocolli. I giorni più duri sono passati e all’ombra del virus dovremo abituarci, l’importante è seguire le norme per la tutela sanitaria: il calcio le ha stabilite, perciò è giusto che riparta".

Il piano B varata da Lega e FIGC per la Serie A è quello dei playoff. Una ipotesi a cui Lippi è contrario: "Non piacciono a nessuno. Appartengono a tantissimi sport importanti, ma le categorie più alte del calcio sono disabituate. La mia speranza è che non si debba ricorrere a formule inedite e alternative, però finire i campionati è prioritario: interromperli definitivamente, assegnare verdetti in base a una classifica parziale, sarebbe assurdo sul piano economico e sportivo. Pensate ai sacrifici dei club che hanno investito sul mercato d’inverno per raggiungere i propri obiettivi o alla frustrazione di chi non potrebbe portare avanti un’annata fantastica, costretto a ripiegare sogni e ambizioni: l’esempio più evidente è la Lazio, in piena corsa scudetto".