Mesbah: "Era impressionante allenarsi a Milanello: una sessione era anche più dura di una partita di A"

12.01.2018 21:25 di Simone Nobilini Twitter:   articolo letto 38167 volte
Fonte: gianlucadimarzio.com
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Mesbah: "Era impressionante allenarsi a Milanello: una sessione era anche più dura di una partita di A"

Intervistato da GianlucaDiMarzio.com, l'ex terzino del Milan Djamel Mesbah ha parlato così dell'esperienza vissuta in rossonero, ricordando gli allenamenti di Milanello: "Col Milan fu incredibile. Passai in rossonero dopo buone prestazioni messe in mostra a Lecce e fu un’esperienza unica per un giocatore come me: un buon giocatore ma non un campione. Allenarsi con certi fuoriclasse ti fa crescere rapidamente. Ogni minuto trascorso con loro ti fa maturare. Anche perché non erano solo calciatori pazzeschi ma anche ragazzi molto umili. Era impressionante allenarsi a Milanello: un allenamento era spesso più duro di una partita di Serie A per la fame e la grinta con cui veniva affrontato da ciascuno. C’era grande concorrenza e nessuno ci stava a perdere. Allegri fu davvero importantissimo per quella squadra. È un grande allenatore, il migliore in assoluto che abbia mai avuto per quanto riguarda il gioco in verticale e offensivo. Passava anche più di un’ora a ripetere gli stessi schemi finché non li apprendevamo a memoria. Dimostrò sempre grande personalità soprattutto perché non allenava di certo gli ultimi arrivati, anzi".