Milan-Atletico Madrid, come arrivano le due squadre

28.09.2021 18:10 di Gianluigi Torre Twitter:    vedi letture
Milan-Atletico Madrid, come arrivano le due squadre
MilanNews.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Si riaccendono i riflettori della Champions a San Siro: Milan-Atletico sarà la seconda sfida europea di cartello per i rossoneri dopo quella con il Liverpool. Le quote comparate da Oddschecker mostrano come nessuna delle due parta nettamente favorita sull’altra, anche se la costante presenza sui palcoscenici europei dei Colchoneros negli ultimi anni potrà rivelarsi un asso nella manica di Simeone. Immergiamoci nel prepartita di Milan-Atletico Madrid ed analizziamo lo score statistico dell’evento.

COME ARRIVANO MILAN E ATLETICO:

Il Milan, eccetto il passo falso della notte di Anfield, vive momenti esaltanti in campionato: 5 vittorie, 1 pareggio e zero sconfitte, trend che vale i 16 punti in classifica e seconda piazza in solitaria. Notevole anche la differenza reti, con +9 frutto dei 12 gol realizzati e dei soli 3 subiti.

L’Atletico vive un momento sicuramente non magico, ed ha mostrato nelle ultime uscite un po’ di sofferenza sia in difesa che in attacco: attualmente gli spagnoli si trovano al quarto posto in classifica con 4 vittorie 2 pareggi ed una sconfitta maturata proprio nell’ultima in campionato contro l’Alaves. Risalta il dato dei gol subiti: ben 6 nelle prime 7 gare, esattamente il 50% in più di quelli subiti dai rossoneri. Non è partito meglio Simeone sui campi europei, impattando all’esordio contro il Porto con uno scialbo 0-0. 

Guardando solo alla Champions, il Milan ha perso tutte le ultime 3 partite disputate, mentre l’Atletico nelle ultime 3 non è mai riuscita ad andare in rete.

MEDIA-GOL, POSSESSO E TIRI:

Con i 12 gol siglati in 6 partite, il Milan fa registrare una media realizzativa di esattamente 2.00 gol a partita, media che resta uguale anche in Champions al netto dei 2 gol rifilati al Liverpool nella gara d’esordio. L’Atletico invece ha una media-gol nettamente più bassa con 1.28 reti messe a segno per match che cala – se includiamo anche la sfida contro il Porto – addirittura a 1.12. La media dei gol subiti, invece, vede in avanti ancora i rossoneri che incassano 0.50 gol per singolo incontro mentre l’Atletico 0.85.

Il dato sul possesso ci mostra come entrambe siano propense a far girare lungamente palla, con il Milan che ad oggi fa registrare un 56.5% di possesso medio a fronte del quasi equivalente 55.3 degli spagnoli. Ciò che cambia è la precisione con la quale ci si libera del pallone, ed è ancora la formazione rossonera ad avere numeri migliori: dei disimpegni effettuati, il Milan ha una precisione dei passaggi vicina all’ 87%, mentre il dato dell’Atletico ad oggi è molto inferiore, solo l’83%.

Lato conclusioni, i dati fin qui raccolti in campionato parlano di una media tiri per il Milan di circa 16 a partita di cui almeno 4 nello specchio; vicina - ma inferiore - quella degli spagnoli, che si ferma a 13.5 di cui 3.3 tiri in porta.

PASSAGGI E DUELLI AEREI

Dal punto di vista della modalità di gioco i numeri raccontano di un sostanziale equilibrio. I dati delle trasmissioni del pallone sono molto simili tra le due squadre, che le vedono preferire giocate con passaggi corti: 457 di media quelli effettuati dai rossoneri, 427 quelli dell’Atletico. La formazione allenata da Simeone, però, sfrutta maggiormente le palle lunghe, e ne gioca di media 63 per incontro a fronte delle 51 del Milan.

Dal punto di vista difensivo le squadre, oggi, hanno una forza piuttosto simile anche se la retroguardia ospite produce numeri migliori: il pacchetto arretrato madrileno in media esce vincitore in 16 duelli aerei difensivi a partita, mentre quello rossonero non va oltre gli 11.5.

VISIONE DEL MATCH

Come si preannunciava, tutte le sfide di questo girone saranno difficili, ma lo spirito messo dai rossoneri nella sfida contro il Liverpool fa ben sperare. Il momento non idilliaco dell’Atletico può e deve essere sfruttato dal Milan che dovrà fare in modo di mantenere la solidità messa in mostra fin qui e provare a far male con le folate offensive dei suoi esterni e della torre Giroud. L’Atletico deve necessariamente riscattarsi se non vuole vedere il suo percorso europeo compromesso, e Simeone lo sa; è per questo che contro il Milan giocherà senza alcun risparmio tutte le sue carte.

Visti i numeri, i rossoneri hanno grandi possibilità di uscire da questo match a mani piene, e - con la giusta partita - anche il bottino pieno non è impossibile. Come evidenziato da Oddschecker, tutti i migliori bookmaker a grandi linee allineano le quote della vittoria esterna e interna, segno che a priori non c’è un vero vincitore. I numeri dicono rossonero, ma - come sempre accade – sarà sempre il campo a dire chi avrà la meglio.

di Luca Paglia