Kalulu, l’uomo che non ti aspetti e un ottimo testimone del progetto Milan

03.06.2021 20:00 di Pietro Andrigo Twitter:    Vedi letture
Kalulu, l’uomo che non ti aspetti e un ottimo testimone del progetto Milan
MilanNews.it
© foto di PhotoViews

Nel raggiungimento di un grande obbiettivo, il contributo delle riserve è tanto importante quanto quello dei grandi titolari. Nei tanti momenti di una stagione, infatti, le prestazioni delle seconde linee spesso sono fondamentali per colmare le lacune di stanchezza o di rendimento di quei giocatori che scendono sempre in campo. A tal proposito, guardando all’annata rossonera della squadra di Pioli, le partite offerte da calciatori come Brahim o Kalulu non solo hanno contribuito a portare punti e vittorie ma anche a donare certezze per il futuro rossonero. Concentrandoci sul giovane francese, in particolare, è doveroso sottolineare come l’esordio inaspettato tra il calcio dei grandi del classe 2000 non sia stato solo positivo ma anche una conferma della bontà del reparto scouting rossonero.

MARGINI DI CRESCITA - Oltre alle qualità intraviste nelle sue 18 presenze stagionali, Kalulu ha dimostrato anche alcune lacune facilmente colmabili con una buona dose di esperienza. Questo, in un certo senso, certifica come le mancanze del francese siano riassumibili in ampi margini di crescita che il classe 2000’ può raggiungere con l’impegno e la determinazione. In una stagione colma di tante partite importanti come la prossima, Kalulu dovrà non solo confermare tutte le sue qualità ma anche migliorarle dando prova di affidabilità e prontezza. La sua duttilità difensiva poi sarà una preziosa risorsa per Pioli che potrà schierarlo sia da centrale che da laterale: un’arma in più per un’annata decisiva per la risalita del Milan.

COLPI ALLA KALULU - Il rendimento e le prestazioni di Kalulu in questa stagione sono la migliore risposta a chi dubitava del valore degli scout rossoneri. Il giovane francese, infatti, è una scoperta di Moncada e dei suoi assistenti considerato che il giocatore non aveva mai esordito nel calcio dei grandi. In questo senso quindi, per caratteristiche e sopratutto per personalità, ‘l’acquisto alla Kalulu’ è la perfetta testimonianza di quello che il Milan cerca nei giovani in cui investe. In un calcio in difficoltà economica e gestionale, quindi, l’idea progettuale del Milan può essere vincente: colpi di esperienza e di qualità abbinati a investimenti su giovani promettenti e già pronti ad incidere in prima squadra. Proprio come Kalulu.