LIVE MN - Pioli: "Questo è il mio Milan. Rebic un esempio. E su Calha..."

06.07.2020 14:14 di Thomas Rolfi Twitter:    vedi letture
LIVE MN - Pioli: "Questo è il mio Milan. Rebic un esempio. E su Calha..."
© foto di Stefano Fusco

Amici di MilanNews.it, benvenuti nella sala stampa di Milanello, dove tra pochi minuti Stefano Pioli parlerà in conferenza alla vigilia di Milan-Juventus. Restate con noi per non perdere neanche una dichiarazione del tecnico rossonero in vista della sfida contro i bianconeri.

Sulle motivazioni nell'affrontare la capolista per andare oltre la fatica: "Credo di sì, gli impegni ravvicinati portano via energia, ma gli stimoli ci porteranno a superare queste difficoltà".

In cosa dovrà eccellere il Milan domani: "In tutto, perchè giochiamo contro i migliori, che stanno dimostrando da anni la loro supremazia".

Su come sta Calhanoglu: "Oggi vedremo, gli allenamenti di oggi e domani saranno decisivi, così come per tutti gli altri. Si era contratto il polpaccio, dovuto ad un trauma. Mi auguro che possa essere disponibile".

Se è questo il Milan che aveva in mente Pioli. "Sì, direi di sì. In passato non c'eravamo riusciti del tutto, lo avevamo mostrato a tratti, ma non con la continuità e la precisione che stiamo avendo in queste partite".

Su quale aspetto lo stupisce di più della squadra: "Non direi stupire. Stiamo riuscendo a mettere in campo tutto quello che prepariamo durante la settimana e non sempre ci siamo riusciti con questa continuità in passato. So di avere una squadra di qualità, degli ottimi giocatori e professionisti".

Su come sta Ibra e se è il giocatore più forte che ha allenato: "La condizione di Zlatan non può che migliorare attraverso le partite, saranno le partite a dirmi se il suo minutaggio può salire. Mi auguro che possa salire il minutaggio e il suo livello di prestazione. L'ultima partita l'aveva giocata l'8 marzo, a Ferrara gli ultimi 20 minuti è stata una partita particolare perchè eravamo in superiorità numerica ed eravamo sempre nella loro area. Sì, è il giocatore più forte dal punto di vista mentale e della presenza in campo che abbia mai allenato. Lo avvertono sia i suoi avversari che i suoi compagni".

Sulla crescita della squadra: "Credo che la crescita della squadra sia stata costante. Se vogliamo ottenere un risultato importante domani sera servirà uno sforzo straordinario. Ci vorrà un grande Milan".

Su Kessie: "E' un giocatore molto importante, credo che abbia le qualità per fare prestazioni di livello come quella fatta a Roma. Mi aspetto che abbia continuità come sta facendo, deve essere un giocatore presente. Ci sta dando sicuramente un grande apporto e sta crescendo come condizione fisica. Sembra non avvertire la fatica".

Su Theo Hernandez se può essere una chiave nella sfida contro la Juventus: "Che Theo sia un giocatore più portato alla fase offensiva è evidente. Il fatto che stia lavorando con continuità e attenzione in fase difensiva, significa che ha capito che può diventare uno dei terzini più forti del mondo se lavora sull'aspetto difensivo. Dovrà essere molto attento domani sera".

Sul lavoro svolto con Bennacer: "E' un giocatore con caratteristiche importanti per la squadra. Credo abbia beneficiato molto nell'avere un compagno di reparto vicino. Lo vedo un po' più lucido e concreto quando gioca in coppia con un altro giocatore. La sua crescita è costante e non potrà che migliorare ancora vista la sua costanza e visto il suo impegno".

Su Saelemaekers: "Normale che abbia avuto bisogno di un periodo di adattamento, considerando l'età e il fatto che arrivi da un altro campionato completamente diverso dal nostro, deve continuare così".

Su Rebic e se è il prototipo del giocatore che gli piace: "Credo che in questo momento il far sentire tutti importanti, ed è proprio così che stanno le cose, sia fondamentale. Che possa giocare dall'inizio o subentrare ancora lo vedremo domani, però questo atteggiamento è importante. Abbiamo accorciato in classifica, ma non siamo ancora contenti della nostra classifica. Abbiamo tutti l'obiettivo di dare il massimo fino alla fine. L'atteggiamento di Ante deve essere da esempio per tutta la squadra".

Se possono aumentare le proprie chance di permanenza in caso di campionato concluso positivamente: "Io a fine campionato voglio solamente la soddisfazione di aver dato il massimo insieme ai miei giocatori in un club così importante. Credetemi, in questo momento non penso al 3 agosto. Per lo sforzo che abbiamo fatto tutti insieme, meritiamo di finire bene il campionato. Poi quelle che saranno le decisioni sul futuro le vedremo più avanti".

- termina qui la conferenza stampa di Stefano Pioli.

La partita la puoi vedere solo su DAZN. Attiva ora il tuo abbonamento. Guarda 3 partite di Serie A TIM a giornata a 9,99€/mese. Disdici quando vuoi!