Repubblica - Milan, ecco il nuovo progetto di Yonghong Li: creare delle città dello sport in Cina. I dettagli del piano rossonero

03.08.2017 09:59 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Repubblica - Milan, ecco il nuovo progetto di Yonghong Li: creare delle città dello sport in Cina. I dettagli del piano rossonero

Mentre la squadra di Montella si sta preparando per la gara di questa sera contro il Craiova e per l’inizio del campionato, il Milan sta giocando anche un’altra partita fuori dal campo: è la sfida dei Milan Village, le cittadelle dello sport con le quali il club intende legare il marchio allo sviluppo del calcio in Cina. Lo riferisce questa mattina Repubblica, che spiega che questo progetto è stato già presentato ai potenziali grandi investitori cinesi ed è al vaglio di due colossi immobiliari, cioè Evergrande e Country Garden.

MILAN VILLAGE - Il calcio tedesco parte avvantaggiato grazie all’accordo del 2016 tra la Merkel e Xi Jinping per la cooperazione sportiva Germania-Cina, ma il Milan di Yonghong Li cerca la rimonta. Repubblica riferisce che esiste una brochure di 39 pagine che illustra il piano del club di via Aldo Rossi: si parte dai titoli vinti, da Casa Milan, Milan Museum, Milanello e Milan Lab, e si approda al centro Vismara, ma la parte più corposa è la mappa del Milan Village, dove si possono vedere l’area sportiva, la zona degli uffici, il parco tematico (campi da gioco e area per il tempo libero), l’area divertimenti (hotel, museo, store e ristorante) e l’area educazione. Molto interessante è certamente la parte sportiva, dove sono inclusi uno stadio professionistico, il campo del settore giovanile, il centro medico, il centro per i videoanalisti e i preparatori atletici.

PIANO AMBIZIOSO - Il progetto rossonero è dunque grande e molto ambizioso, ma permetterebbe al Milan di legare così il proprio marchio allo sviluppo del calcio cinese. L’obiettivo del premier Xi Jinping è l’organizzazione dei Mondiali del 2030: la difficile scommessa del Milan è di arrivare a quella data con le sue nuove cittadelle cinesi.