Gazzetta - Paquetà, classe e fantasia: un po’ Kakà, un po’ Pastore

11.10.2018 10:03 di Salvatore Trovato  articolo letto 19623 volte
Gazzetta - Paquetà, classe e fantasia: un po’ Kakà, un po’ Pastore

Il nuovo Milan punta sulla qualità. Lo dimostra - evidenzia La Gazzetta dello Sport - l’affondo deciso su Paquetà, considerato il talento più promettente del panorama brasiliano. Il ragazzo ha debuttato nella prima squadra del Flamengo nel 2016 fino a diventarne rapidamente il punto di riferimento grazie a una tecnica sopra la media e a un sinistro capace di disegnare dribbling ubriacanti. Nel giro di un anno e mezzo, Paquetà è divenuto l’idolo indiscusso della torcida, ottenendo l’investitura di due fuoriclasse come Ronaldinho e Neymar. L’eleganza dei movimenti ricorda un po’ Kakà e un po’ il Pastore dei primi tempi, mentre la capacità di saltare l’uomo con improvvisi cambi di direzione rimandano a Ronaldinho. A tutto ciò unisce una spiccata propensione per l’inserimento in zona gol.