Fondazione Milan: defibrillatori per le scuole superiori. Barbara Berlusconi: "Tutti devono averne uno"

 di Antonio Vitiello Twitter:   articolo letto 9759 volte
Fonte: acmilan.com

Questa mattina, presso il Liceo Musicale “Giuseppe Verdi” di Milano è avvenuta la consegna del primo defibrillatore che Fondazione Milan ha donato alle scuole superiori cittadine. L’iniziativa nasce dalla richiesta del Provveditore di Milano, dottor Marco Bussetti e ha trovato un sostegno immediato nella onlus rossonera.

Ogni anno circa 70.000 persone muoiono a causa di un arresto cardiaco; evento il più delle volte evitabile, ove rilevato in tempo. Come noto, per evitare l’arresto cardiaco non è necessario lavorare in ambito medico/infermieristico, bensì basterebbe semplicemente essere formati alla “rianimazione”. Se poi alla rianimazione, si aggiunge l’utilizzo di un defibrillatore, le percentuali di sopravvivenza per chi ne è colpito salgono in maniera considerevole.

L' obiettivo di Fondazione Milan è quello di fornire ad ognuna delle scuole superiori di Milano almeno un defibrillatore, immaginando per il futuro che anche le scuole medie possano essere incluse in tale ambizioso programma. Il Provveditore, a fronte del pronto riscontro di Fondazione Milan, ha provveduto a trasmettere una lettera a tutte le scuole superiori di Milano. Al momento, ben 10 istituti hanno risposto all’appello mentre altri, ancora sprovvisti di tale strumento, in tempi brevi, sfrutteranno questa opportunità.

Nel corso della conferenza stampa che si è tenuta nell’aula magna del Liceo è intervenuta il Presidente di Fondazione Milan, la dottoressa Barbara Berlusconi: “In numerosi incontri con la nostra Fondazione, il Provveditore ha segnalato l'urgenza di avere in tutte le scuole superiori di Milano un defibrillatore. Fondazione Milan, che tra poco compie 15 anni, non poteva non accogliere e non impegnarsi da subito per rispondere ad una richiesta proveniente direttamente dalle istituzioni. Il nostro obiettivo è che tutti gli istituti superiori di Milano possano averne uno”.

A rappresentare l’AC Milan erano inoltre presenti, l’Executive Director Milan David Han Li e l’amministratore delegato, il dott. Marco Fassone.