Mesbah: "Quando Ibra si arrabbiava non c'era molto da scherzare. Dopo la sconfitta con l'Arsenal disse di non voler fare figure di m..."

 di Simone Nobilini Twitter:   articolo letto 40926 volte
© foto di Alberto Lingria/PhotoViews
Mesbah: "Quando Ibra si arrabbiava non c'era molto da scherzare. Dopo la sconfitta con l'Arsenal disse di non voler fare figure di m..."

L'ex terzino rossonero Djamel Mesbah, intervistato da GianlucaDiMarzio.com, ha parlato così dei principali ricordi avuti nell'esperienza vissuta al Milan, soffermandosi in particolar modo sugli episodi con Zlatan Ibrahimovic protagonista: "Ricordo una pesante lite verbale tra due fenomeni come Seedorf e Ibra iniziata in partita e continuata poi negli spogliatoi. Questo per farvi capire come ciascuno scendeva in campo pretendendo il massimo da ogni compagno, indipendentemente da chi fosse. Un altro episodio che mi è rimasto impresso è legato alla Champions nel 2012, quando al ritorno fummo sconfitti dall’Arsenal 3-0 dopo aver vinto all’andata 4-0. In quella partita marcavo Walcott che non andava a 2000 km/h ma a 8000 km/h. Allegri rientrò negli spogliatoi facendoci i complimenti per la qualificazione ma Ibra andò su tutte le furie: ‘Non voglio fare ste figure di m***a’. E quando Ibra si arrabbiava, non c'era molto da scherzare".