Sorprese in attacco: Cassano via e Galliani sogna Tevez

Giornalista e anchor per Sportitalia. Opinionista per la trasmissione "Il Campionato dei Campioni" in onda su Odeon tv. Conduttrice su Radio Milaninter.
 di Gaia Brunelli  articolo letto 22817 volte
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
Sorprese in attacco: Cassano via e Galliani sogna Tevez

Non sono solo parole quelle di Antonio Cassano che dal ritiro azzurro continua ad avere dubbi sul suo futuro. E non è l'unico. Anche il Milan sta seriamente pensando di sostituirlo. Il motivo più probabile? Allegri vuole una seconda punta che sia più prolifica. Il tecnico rossonero non vede Fantantonio come trequartista, perché in quel ruolo ormai c'è bisogno di una figura specifica e cioè un centrocampista anomalo, in grado di ripiegare se necessario e anche di tenere compatte le due linee (centrocampo e attacco). Boateng lo interpreta nel migliore dei modi, ma all'occorrenza potrebbe giocare in quella zona del campo anche Montolivo che ha già provato a farlo in Nazionale. Cassano, quindi, può fare solo la seconda punta, ma è troppo rifinitore e troppo poco uomo-gol per soddisfare le richieste di Allegri. A differenza ad esempio di Robinho che, è vero che sbaglia molti gol, ma nella stagione dello scudetto è andato a segno 15 volte e anche quest'anno il suo contributo lo ha dato. In più il brasiliano è estremamente duttile, tanto che Allegri, all'occorrenza, può anche schierarlo come trequartista visto che Robinho ha dimostrato di avere anche una buona gamba per recuperare palloni a centrocampo. Lo stesso ad rossonero ha escluso la cessione del numero 70 e anche quella di Ibra. Restando scontata la permanenza di Pato, l'unico sacrificabile in attacco è quindi solamente uno: Cassano. Il Milan potrebbe anche effettuare un'ottima plusvalenza, qualora riuscisse a venderlo in maniera importante, avendolo acquisito svincolato nel gennaio del 2011. A quel punto le scelte sarebbero due. Una potrebbe essere quella di riportare Maxi Lopez al Milan. L'argentino ha detto di voler attendere il club rossonero, qualora si dovesse liberare un posto. Ma la vera idea di Galliani è quella di riuscire a prendere Tevez. Con Van Persie sempre più vicino al Manchester City, in attacco Mancini dovrà senz'altro liberarsi di qualcuno e visti i rapporti comunque tenuti insieme da un equilibrio sottile, Tevez potrebbe essere il prescelto a lasciare i Citizens. Dopo il corteggiamento terminato in una nube di fumo a gennaio, potrebbe essere il cielo terso di questa estate a rendere realtà il sogno di Galliani e dei tifosi rossoneri.