Gazzetta - Il primo mese di Gattuso da allenatore del Milan: tra problemi e difficoltà, ecco come Rino ha cambiato il Diavolo

 di Enrico Ferrazzi Twitter:   articolo letto 18720 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Gazzetta - Il primo mese di Gattuso da allenatore del Milan: tra problemi e difficoltà, ecco come Rino ha cambiato il Diavolo

E’ ormai un mese che Gennaro Gattuso è sulla panchina del Milan, un mese in cui sono successe tante cose e in cui la squadra rossonera è passata dal clamoroso pareggio in casa del Benevento alla vittoria nel derby di Coppa Italia. Il successo contro i nerazzurri permette alla formazione milanista di guardare al futuro con maggiore serenità e ottimismo, anche se la strada per uscire definitivamente dalla crisi è ancora lunga.

REGOLE E ALLENAMENTI - Come racconta questa mattina La Gazzetta dello Sport, il vantaggio di Gattuso in questo primo mese è stato quello di conoscere perfettamente l’ambiente rossonero e soprattutto Milanello, dove sono state introdotte alcune regole ferree su cui non si transige e che ruotano attorno al concetto di gruppo: per uscire sul campo si va tutti insieme, idem in palestra o quando ci si sposta al ristorante per pranzi e cene obbligatori. Al centro del suo lavoro c’è sicuramente lo spogliatoio, ma anche ovviamente gli allenamenti. Fin dal primo giorno in cui ha preso il posto di Montella, Rino ha preteso grande intensità sui campi di Milanello e ha pure reintrodotto il lavoro senza palla.

TANTO LAVORO - Il primo mese di Gattuso da allenatore del Milan non è stato affatto semplice, le difficoltà e i problemi del Diavolo sono tanti e diversi, ma Ringhio non si è mai abbattuto e ha fatto la cosa che sa fare meglio, cioè lavorare, lavorare e ancora lavorare. La sua speranza è che la vittoria nel derby possa dare finalmente una svolta alla stagione dei rossoneri, i quali dovranno dimostrare domani sul campo della Fiorentina che il momento difficile è davvero alle spalle.