Gazzetta - Kucka è l’emblema perfetto della rinascita milanista: grinta e intensità al servizio del Milan di Mihajlovic

 di Enrico Ferrazzi Twitter:   articolo letto 18309 volte
© foto di PHOTOVIEWS
Gazzetta - Kucka è l’emblema perfetto della rinascita milanista: grinta e intensità al servizio del Milan di Mihajlovic

Nel post-partita di Milan-Torino, Sinisa Mihajlovic ha rilasciato queste parole su Juraj Kucka, autore di un’ottima prestazione anche contro i granata: “Bisogna ringraziare Galliani perché è stato pagato solo tre milioni”. Arrivato nell’indifferenza totale, lo slovacco si sta invece dimostrando un ottimo acquisto, tanto da essersi conquistato ormai un posto da titolare in mezzo al campo al fianco di Riccardo Montolivo. Grazie alla sua grinta e determinazione che mette in campo tutte le volte che scende sul terreno di gioco, il numero 27 milanista ha conquistato la stima non solo di Mihalovic, ma anche dei tifosi rossoneri.

EREDE - Secondo quanto riferisce questa mattina La Gazzetta dello Sport, Kucka è l’erede naturale di gente come Gattuso, Van Bommel e De Jong, con una differenza sostanziale: l’ex Genoa, infatti, non è bravo solo a recuperare palloni, ma è anche un abile incursore capace di inserirsi senza palla con i tempi giusti nell’area avversaria. In questo momento, lo slovacco è l’emblema perfetto della rinascita milanista perché scende in campo con quella grinta e intensità che Mihajlovic vuole vedere sempre nei suoi giocatori.

FEDELISSIMO DI MIHA - Kucka è diventato un fedelissimo del tecnico serbo e fa ormai parte in pianta stabile del blocco di titolarissimi dell’ex Samp che in rosa non ha un giocatore con le sue caratteristiche: nessun altro centrocampista rossonero, infatti, sa fare le due fasi come lui e anche Montolivo sembra essere più tranquillo quando al suo fianco c’è Juraj. Con lo slovacco in campo, il Milan sembra avere un’altra marcia, nella speranza che sia abbastanza per raggiungere il terzo posto.