Pier Silvio Berlusconi: "Trattenere Thiago gesto d'amore. Giusto il cambiamento generazionale. Che bravo Montolivo"

 di Pietro Mazzara  articolo letto 21014 volte
© foto di Alberto Lingria/PhotoViews
Pier Silvio Berlusconi: "Trattenere Thiago gesto d'amore. Giusto il cambiamento generazionale. Che bravo Montolivo"

"È un altro Milan, un Milan più giovane, è giusto ogni tot anni cambiare, e lavorare a un progetto nuovo anche in maniera profonda". Così ha risposto il vicepresidente di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi ieri sera durante la presentazione dei nuovi palinsesti autunnali, a chi gli chiedeva qualche commento sul Milan. "Di giocatori forti il Milan ne ha tanti", ha detto a chi elencava la fuoriuscita di calciatori come Inzaghi e Nesta. Alle insistenze se Ibra resterà o meno, Pier Sivlio Berlusconi ha risposto: "i campioni come gli artisti vanno presi come sono, lui rimane un grande". Ha avuto poi apprezzamenti per Montolivo ("un giocatore con personalità"). Su Thiago Silva si è così espresso: ""Trattenerlo in questo momento significa avere una passione incredibile per il calcio". Chi gli piacerebbe vedere al Milan? "Ripetere oggi Iniesta sarebbe scontato. Diciamo che mi ha stupito la fisicità dell'inglese Carroll. Montolivo? Mi piace molto. Ibrahimovic? Rimane un grande: i campioni, come gli artisti, vanno presi come sono". Quanto alla sorella Barbara, che siede nel cda del Milan, "mette passione in tutto quello che fa. Speriamo che venga fuori".