Cosa serve al nuovo Milan? Cinque acquisti distribuiti in tre reparti

16.06.2019 08:15 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
Cosa serve al nuovo Milan? Cinque acquisti distribuiti in tre reparti

C’è solo da riempire altre due caselle vacanti, ovvero Marco Giampaolo e Frederic Massara, rispettivamente come allenatore e direttore sportivo, poi tutte le cariche saranno occupate, e si partirà forte con il calciomercato. In realtà Maldini, Boban e Gazidis hanno già lavorato sotto traccia acquistando Rade Krunic dall’Empoli per 8 milioni, ma cosa manca a questa squadra?

Al di là delle cessioni (che ci saranno per questioni di bilancio), guardando la rosa al 16 giugno, mancano almeno 5 acquisti. Dalla difesa, dove l’addio di Zapata ha lasciato solamente tre centrali a disposizione, ma uno di questi è Caldara, infortunato fino a novembre. Dunque servirà un innesto per non lasciare soli Musacchio e Romagnoli all’avvio della stagione. Si segue Andersen della Samp e Lovren del Liverpool.

Il reparto invece che merita maggiori attenzioni è il centrocampo. Dopo gli adii di ben 4 giocatori, serviranno altrettanti rinforzi. Escludendo Krunic, il Milan dovrebbe acquistare altri tre centrocampisti, e infatti le indiscrezioni di mercato fanno riferimento a trattative per Sensi del Sassuolo, forse il giocatore più vicino, a Veretout della Fiorentina, Praet della Samp e soprattutto il sogno Torreira.

Anche l’attacco merita un ritocco. Perché con il modulo a due punte, bisognerebbe creare le doppie coppie e in questo momento in rosa ci sono Piatek, Cutrone e Andre Silva, quest’ultimo sarà provato da Giampaolo prima di prendere una decisione. Bisognerà prendere un’altra seconda punta. Poi servirà cedere qualche pedina, con Suso, Kessie e Donnarumma che sono i maggiori indiziati a partire.