Il Milan dei binomi: RedBird-Elliott nuova proprietà, Maldini-Massara restano per vincere

02.06.2022 08:00 di Antonello Gioia  Twitter:    vedi letture
Il Milan dei binomi: RedBird-Elliott nuova proprietà, Maldini-Massara restano per vincere
MilanNews.it

Con un comunicato ufficiale apparso sul sito del Club rossonero, il Milan è passato ufficialmente nelle mani di Gerry Cardinale e del suo fondo Red Bird per €1,2 miliardi; l'accordo prevede che Elliott mantenga una partecipazione finanziaria di minoranza nel Club, nonché propri rappresentanti nel Consiglio di Amministrazione, consolidando così una partnership tra RedBird ed Elliott che darà continuità ai progressi compiuti sotto la guida di Elliott negli ultimi quattro anni.

Il progetto prosegue
Non solo una scelta finanziaria e d'investimento quella di proseguire insieme, ma il binomio Red Bird-Elliott vale anche per la parte sportiva; i nuovi proprietari di maggioranza, infatti, proseguiranno con il progetto iniziato dalla famiglia Singer, volto alla sostenibilità, alla riduzione totale dei debiti e al risanamento dei conti attraverso investimenti oculati sul campo: "La priorità per RedBird - si legge sul comunicato - è di proseguire il lavoro con l'area sportiva e il management del Club per dare continuità al percorso del Milan, puntando a un ritorno ai vertici del calcio mondiale".

Le garanzie
A garanzia di queste parole l'altro binomio che tutti i tifosi attendevano: Paolo Maldini e Frederic Massara, infatti, verrano con molta probabilità confermati a capo della parte sportiva del club. La loro presenza, dunque, è la migliore testimonianza al desiderio che RedBird (con Elliott) ha di continuare a vincere, sia in Italia che in Europa. "Odio perdere, voglio vincere", ha detto Gerry Cardinale; "Vogliamo vincere e portare questa squadra a un livello ancora più alto, consono alla storia che è esposta qui al Museo Mondo Milan". Parole che non possono che infondere ottimismo.