Milan, resettare subito. Rientra Tomori. Nel mercato servono interventi, nonostante le parole di Maldini

30.11.2021 00:00 di Antonio Vitiello Twitter:    vedi letture
Milan, resettare subito. Rientra Tomori. Nel mercato servono interventi, nonostante le parole di Maldini
MilanNews.it

L’analisi della doppia sconfitta contro Fiorentina e Sassuolo è fondamentale per ripartire. Il Milan deve capire dove ha sbagliato, interiorizzate gli errori e riprendere la marcia. Stefano Pioli stavolta dovrà agire più da psicologo, intervenire sulla testa dei giocatori e provare a resettare. Il blackout mentale avuto domenica contro i neroverdi di Dionisi è preoccupante, perché fa seguito al ko contro la Fiorentina, il tutto condito da sette gol incassati. Veramente troppi per una squadra che vuole lottare fino alla fine per il titolo. In Italia solitamente vince la squadra con la difesa più forte e organizzata, e in questo momento il Milan non la possiede. Diciotto reti incassate in 14 partite, sono tante. Ecco perché vanno rivisti gli equilibri della fase difensiva, non solo degli interpreti ma di come si difende, quindi a cominciare dagli attaccanti che devono tornare più spesso a dare una mano, passando dai mediani che dovranno fare maggiore schermo.

Fortunatamente contro il Genoa tornerà dall’inizio Fikayo Tomori, il migliore in difesa insieme a Simon Kjaer (complimenti al danese per il 18esimo posto nella classifica finale del pallone d’oro). L’inglese ha saltato due partite e il Milan ha incassato sette gol. Un caso? Crediamo proprio di no. Fik è troppo prezioso per il Milan, ha caratteristiche uniche e un modo di stare in campo che aiuta tutto il reparto. Già col Genoa dovrebbero vedersi miglioramenti.

Ma il Milan per lottare fino alla fine del campionato deve provare a migliorare la rosa a gennaio, nonostante le parole di Paolo Maldini che ha annunciato di non fare accorgimenti sul mercato (ma se esce qualcuno ci sarebbe spazio per qualche intervento). La società in questi anni ha sempre sostenuto degli investimenti nelle varie sessioni di mercato e anche questa volta dovrebbe attuare acquisti mirati. La fase offensiva merita degli aggiustamenti, e il nome di Julian Alvarez è sempre attuale. Il problema della punta del River Plate riguarda la concorrenza, infatti è praticamente l’oggetto dei desideri di mezza Europa. Dura arrivare a lui. Ma la presenza degli scout in Argentina testimonia il forte interesse dei rossoneri. Un altro ruolo da rinforzare, considerando anche gli impegni in Coppa d’Africa di Kessie e Bennacer, è il centrocampo. Sono vivi rapporti con Mendes per Renato Sanches del Lille, ed entro qualche settimana ci sarà una valutazione più approfondita sotto l’aspetto economico. Il suo profilo piace molto, ma potrebbe essere più un'operazione per giugno, a meno che non arrivino offerte per Kessie a gennaio, in quel caso si sbloccherebbero diverse piste.