Vincere, alla faccia di tanti. S. Siro emozionante. Giallo cessione

15.05.2022 00:00 di Andrea Longoni Twitter:    vedi letture
Vincere, alla faccia di tanti. S. Siro emozionante. Giallo cessione
MilanNews.it

Sarà una domenica caldissima, da Milano a Cagliari, e non solo per le temperature estive. Il penultimo atto di un campionato tiratissimo e per questo ancora più bello. Alla squadra di Pioli mancano 4 punti per realizzare il sogno: è chiaro che conquistarne oggi 3 avrebbe un significato davvero speciale. Speciale sarà sicuramente S. Siro, in pratica completamente dipinto di rossonero nell'aspetto, nelle emozioni, nel sentimento e nella voglia di trascinare in campo i propri beniamini. Vietato pensare a feste, programmi e pullman scoperti. Mai come oggi devono contare soltanto i 90 minuti di gioco. Poi tutto il resto si vedrà, eventualmente, soltanto poi.
Servirà la stessa voglia di prendersi la vittoria mostrata una settimana fa a Verona: la voglia di essere più forti, di essere più squadra e di saper reagire di fronte a qualsiasi difficoltà. La determinazione che ha permesso di ottenere il successo contro gli uomini di Tudor, fa ben sperare.

A sentire molti il Milan è ancora lì per caso: molti che ignorano, volutamente, che questi ragazzi da un paio d'anni sono puntualmente o primi o secondi in classifica. Anche per questo, anche per i tanti negazionisti, sarebbe bello chiudere in testa e vincere il campionato. Sarebbe bello mettere il sigillo oggi: dall'Atalanta all'Atalanta, passando per l'Atalanta. Contro Gasperini è arrivata l'umiliazione del 5-0 da cui il Milan ha iniziato un nuovo percorso, culminato la scorsa stagione con il ritorno in Champions League, proprio grazie alla vittoria contro i bergamaschi. Un successo oggi potrebbe permettere di toccare il cielo con un dito, o comunque avvicinarsi moltissimo.

Nel frattempo la cessione del Club è diventata un vero e proprio giallo. A un certo punto sembrava quasi tutto fatto con Investcorp: c'era il giorno del Signing e pure il tweet 'rossonero' del Presidente Al Ahardi. Poi tutto ridiscusso, con indiscrezioni a screditare la struttura finanziaria dell'operazione e una nuova pista, quella americana di RedBird. Come finirà e quali sono i reali obiettivi di Elliott? Forse ottenere un rilancio nell'offerta. In tutto questo però tante cose non tornano. Se non che, per il bene del Milan, è auspicabile una soluzione definitiva, in un senso o nell'altro, in tempi non troppo lunghi.