Vincere e basta. I biglietti da visita di Investcorp

01.05.2022 00:00 di Andrea Longoni Twitter:    vedi letture
Vincere e basta.  I biglietti da visita di Investcorp
MilanNews.it

Vincere. Vincere. Vincere. Vincere. Quattro gare e un imperativo: vincere. Con la consapevolezza di essere una squadra forte e il desiderio di realizzare un sogno incredibile. E' stata una settimana pazzesca grazie innanzitutto al successo di 7 giorni fa a Roma contro la Lazio. Il gol di Tonali ha reso importante il recupero dell'Inter col Bologna e probabilmente ha influito anche sulla prestazione degli uomini di Inzaghi, episodio di Radu a parte. La speranza di chi ha il Milan nel cuore è che tra qualche settimana la gamba allungata di Sandro a conquistarsi il gol, possa essere l'istantanea più rappresentativa della stagione rossonera: e che quella foto possa finire sul comodino di ogni tifoso o sulla parete, incorniciata. In questo senso, va detto, i continui ricorsi di Marotta per giocare il recupero con i rossoblu in una data gradita, sono tornati indietro come un boomerang. Che il dio del calcio abbia iniziato a guardare giù e a sistemare alcune cose? Chissà.

Sicuramente la papera di Radu non pareggia neanche per sogno il fattore arbitrale: sono due cose evidentemente diverse, ma qualcuno ha scritto persino questo. Anzi, senza certi episodi forse oggi il Milan sarebbe aritmeticamente campione. Meglio non pensarci ora e andare a tagliare il traguardo prima di tutti. Oggi potrebbe essere un turno fondamentale: se la squadra di Pioli riuscisse a vincere, trovarsi a +5 prima del fischio di inizio di Udinese-Inter metterebbe ulteriore pressione nella testa dei nerazzurri. Nel frattempo c'è grande attesa anche per il passaggio del Club a Investcorp: nei prossimi giorni ci sarà il signing e piano piano saranno sempre più chiare le intenzioni del nuovo gruppo. Da quello che trapela il progetto è molto ambizioso. Sarà un mercato importante, decisamente diverso da quello che Elliott avrebbe garantito. E' chiaro che la linea intrapresa è quella giusta, ma ora bisogna alzare l'asticella anche nelle spese.

Oltre a questo, il Fondo potrebbe presentarsi con un altro fantastico biglietto da visita: il progetto di un nuovo stadio, non più condiviso con l'Inter. Uno stadio solo rossonero, che diventi un punto di riferimento esclusivo per il mondo rossonero. Sarebbe un vero e proprio sogno per ogni tifoso del Milan: se dalle indiscrezioni si passerà ai fatti, allora ci troveremmo di fronte a una vera e propria rivoluzione. Questa stagione può diventare fantastica, lo sappiamo. In ogni caso, il meglio deve ancora venire.