MN - Juve, Sarri: "Rigore clamoroso e c'era anche quello su Cuadrado"

13.02.2020 23:45 di Thomas Rolfi Twitter:    Vedi letture
Fonte: inviato a San Siro
MN - Juve, Sarri: "Rigore clamoroso e c'era anche quello su Cuadrado"

Maurizio Sarri, allenatore della Juventus, ha parlato in conferenza stampa nel post partita della sfida contro il Milan: "Io non conosco il Sarrismo, ma non sono d'accordo: stasera siamo usciti molto bene da dietro. Siamo in un momento in cui a tratti portiamo troppo la palla, invece di muoverla. Poi dobbiamo accompagnare di più l'azione, perchè abbiamo lasciato Ronaldo troppo solo. Rispetto alle ultime partite ho visto la tendenza ad impostare da dietro più lineare. Se si sente avvantaggiato dall'arbitro? No, perchè mi sembra che Cuadrado prenda una gomitata in faccia. Rigore? Con le norme attuali il rigore è clamoroso. Poi se mi chiedi se mi piacciono le norme attuali, ti dirò di no. Non è che se non mi piace una legge, vado a delinquere. Con le norme attuali è rigore tutta la vita. Noi oggi non avevamo assenze, avevamo 20 giocatori con tre ragazzi dell'Under 23. In questo momento siamo abbastanza ridotti anche noi come numero da questi infortuni. Speriamo di recuperarli il più velocemente possibile. Forse Bernardeschi si può recuperare un po' più velocemente. Battuta sulle Poste? Ritiro la domanda di assunzione, perchè l'ambiente mi sembra difficile (sorride, ndr). Io vengo da una famiglia di operai e vengo da una famiglia di lavoratori e non farei mai battute su un lavoratore. Ho capito che il marchio Juventus è facilmente sfruttabile per visibilità. Scelta di Cuadrado nei tre d'attacco? Stasera abbiamo scelto questo modo di giocare per contenere Theo Hernandez, perchè sapevamo che ci poteva mettere in difficoltà. Se è preoccupato per le poche occasioni da gol? No, perchè a gennaio abbiamo fatto 20 gol in sei partite. Stasera abbiamo ritrovato il palleggio, anche se mancava l'accompagnamento dell'azione. Dybala lavorava molto di raccordo e bene, mentre Cuadrado restava largo, perciò Ronaldo è rimasto troppo solo. Il problema del gol non penso ci sia, vista la grande condizione di Cristiano. Se metterà una parola con la dirigenza per far restare Buffon un altro anno? Conoscendo i rapporti tra Buffon e la società, penso sia una decisione che prenderà lui in base a come si sentirà tra un paio di mesi. Sta bene, ha grande entusiasmo e si allena con grande continuità".