MN - Napoli, Sarri: "Se i 3 davanti fossero stati brillanti sarebbe finita 0-3. Ora si fanno polemiche per un pari a San Siro..."

 di Thomas Rolfi Twitter:   articolo letto 73232 volte
Fonte: dalla sala conferenze di San Siro, Thomas Rolfi
MN - Napoli, Sarri: "Se i 3 davanti fossero stati brillanti sarebbe finita 0-3. Ora si fanno polemiche per un pari a San Siro..."

Maurizio Sarri, tecnico del Napoli, ha parlato in conferenza stampa nel post-partita della sfida contro i rossoneri: "Se prendere qualche gol in meno comporta avere più punti va benissimo, anche se ora abbiamo più difficoltà a segnare. Oggi abbiamo concesso poco, Donnarumma ha fatto un miracolo. I nostri tre giocatori offensivi sono meno velenosi. Se fossero stati brillanti i 3 davanti la partita sarebbe finita 0-3. Dal punto di vista fisico la squadra sta bene, ma è un po' stanca a livello mentale, secondo me. Se ci fossimo fatti condizionare dalla Juventus saremmo già retrocessi, perchè vincono sempre. Siamo l'unica squadra negli ultimi 15 anni che ha fatto un playoff Champions ad agosto senza risentirne durante la stagione. Se avessimo giocato così all'andata tutti avrebbero esaltato la nostra partita, ora conta solo il risultato. Io, però, non faccio il tifoso, ma l'allenatore. Se avessimo vinto sarebbe stata nella logica delle cose. Abbiamo fatto una grande partita contro una squadra che ha una straordinaria solidità da qualche mese. Non perdiamo da 18 mesi in trasferta. All'inizio mi arrabbiavo molto, ora mi fa piacere sentire le critiche quando non si vince a San Siro, perchè dà dell'idea di quanto abbia fatto di straordinario questa strada. Futuro? Ho un contratto fino al 2020, se il presidente non avesse la generosità di propormi un rinnovo io continuerei a guadagnare quello che guadagno ora, che rispetto a 5 anni fa è una bella botta in più. E' sicuramente meno di quanto guadagnano tanti allenatori italiani, però conterà zero per l'eventuale rinnovo. Io la clausola non la pago, questi soldi non li ho. Ho la fortuna di essermi imbattuto in una tifoseria che mi ha dato affetto e amore, come raramente succede ad un allenatore. Se ho la percezione che io posso ripagare questo amore con i risultati io rimango volentieri. Altrimenti no. Polemiche Juventus in settimana? Non l'ho vista , scusatemi".