Ambrosini racconta un aneddoto: "Panucci insieme a Lentini e Sordo mi segnò l'adolescenza"

16.09.2020 15:48 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Ambrosini racconta un aneddoto: "Panucci insieme a Lentini e Sordo mi segnò l'adolescenza"

Massimo Ambrosini, ospite a "Calciomercato - L'originale" su Sky Sport, ha raccontato un aneddoto che risale alla stagione 1995/96, quando da giovanissimo fece parte della prima squadra. In quel Milan c'era Panucci, anche lui in studio. Questo il racconto ironico di Ambrosini: "Mi ha segnato l'adolescenza (scherza ndr), ero un ragazzino, avevo diciotto anni. Stavamo tornando a Milanello dopo una trasferta, non sapevo neanche cosa fosse Milano. Lui insieme a due ragazzi che all'epoca fingevano, Gigi Lentini e Jack Sordo, cercò di portarmi fuori. Panucci mi disse: "Tu ti rendi conto che non stai vivendo, stai sopravvivendo"".