Kjaer: "Mai avuto dubbi che sarei tornato in campo. Vorrei spingere di più, ma devo rispettare i tempi e i segnali del mio corpo"

06.08.2022 14:12 di Enrico Ferrazzi Twitter:    vedi letture
Kjaer: "Mai avuto dubbi che sarei tornato in campo. Vorrei spingere di più, ma devo rispettare i tempi e i segnali del mio corpo"
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Nonostante il grave infortunio al ginocchio e il lungo stop, Simon Kjaer non ha mai avuto dubbi che sarebbe tornato in campo. Queste le sue parole a SportWeek, inserto settimanale della Gazzetta dello Sport: "Mai avuto dubbi. So quante ore ho messo dentro fino adesso. Ho avuto tanta pazienza, anche se ora inizia a mancarmi perchè vorrei andare più veloce. Vorrei spingere, ma so di non poterlo fare troppo, perchè se mi stiro adesso sto fuori quattro settimane. Non devo fare cavolate, devo rispettare i tempi e i segnali che mi trasmette il corpo. Se avessi avuto 24 o 26 anni sarebbe stato un altro discorso,ma non ho le capacità di recupero di allora. Se l'infortunio mi ha cambiato? Sì. Sottoporsi ogni giorno ad esercizi pesanti e noiosi perchè sai che ti serve farli, non è facile. Fossi stato più giovane non so se ci sarei riuscito. Oggi mi rendo conto di avere l'esperienza per capire che se ti chiedono di fare dieci ripetizioni deve farne una in più e non in meno".