Milan-Udinese: da un girone all'altro

19.01.2020 12:00 di Manuel Del Vecchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: App Ufficiale AC Milan
© foto di PhotoViews
Milan-Udinese: da un girone all'altro

Un girone fa, all'inizio dell'andata e del campionato, il Milan arrivava al Friuli di Udine dopo una amichevole non ben giocata a Cesena. E la sconfitta con gol di Becao alla prima gara ufficiale della stagione era in linea con la prestazione di 8 giorni prima in Romagna. Un girone dopo, i rossoneri sono reduci dalle due prove convincenti e vittoriose contro Cagliari e Spal.

Vero è che ogni partita fa storia a sè e che l'Udinese, al di là della sconfitta sul campo della Juventus in Coppa Italia, è una squadra solida, in un buon momento e in serie positiva in Serie A. Ma mentre alle porte del 25 agosto e della prima di campionato il Milan era ancora alla ricerca di se stesso, la sensazione che se ne ricava un girone dopo è quella di una maggiore solidità e di una identità maggiormente scolpita.

La formazione che proporrà Stefano Pioli domenica alle 12.30 al grande pubblico di San Siro contro l'Udinese, sarà diversa da quella vista allo stadio Friuli nella prima di campionato. Sia per via del mercato, aperto al fischio d'inizio in entrambi i casi, sia per il diverso sistema di gioco che il Milan attua nel gennaio 2020 rispetto all'agosto 2019.

Quello che però non dovrà fare difetto ai rossoneri dovrà essere l'atteggiamento. Godere di un abbrivio positivo e di una buona inerzia non è secondario e ha la sua importanza, ma la fisicità dell'Udinese e la tradizionale capacità di alcuni suoi giocatori, Kevin Lasagna su tutti, di brillare a San Siro, dovranno richiamare il massimo dell'attenzione e il massimo della determinazione da parte del Milan.