Non solo i titolarissimi: Pioli scopre un turnover vincente

24.10.2020 13:30 di Redazione MilanNews Twitter:    Vedi letture
Fonte: Silvia Eremita - Hellodì Academy
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Non solo i titolarissimi: Pioli scopre un turnover vincente

Uniti e trascinati da un Re, i giocatori del Milan imbracciano il pallone come fosse una freccia, si tendono alla perfezione come fossero un arco. Scendono nella grande arena per conquistare più trofei possibili, o almeno hanno la fame per provarci. Il Milan non vince coppe da troppo tempo per un Club così prestigioso ed importante e quest'anno sembra avere le armi giuste per poter recuperare il tempo perso. 

Giovedì sera, dopo la vittoria a Glasgow contro il Celtic, è arrivata la decima partita consecutiva con almeno 2 goal segnati per competizione e le reti sono soltanto l'espressione di un assetto compatto e concreto. Lo dimostrano le prestazioni del centrocampo e della difesa che lottano per lo stesso obiettivo. Lo dimostra un Donnarumma che protegge la porta con l'attenzione di una sentinella.

Krunic, Diaz e Hauge sono stati  i protagonisti inaspettati di questa vittoria in Scozia, supportati da un cast d'eccezione formato dai titolarissimi Ibra, Theo Hernandez, la coppia difensiva Kjaer e capitan Romagnoli. A Stefano Pioli, certamente, non dispiacerà aver trovato garanzie in un periodo storico cosi enigmatico. Ma avere delle opzioni in più, che possano far bene come i titolari, è un vantaggio che l’allenatore milanista può e deve saper sfruttare a suo vantaggio. Perché è necessario far ruotare tutti gli effettivi per farli sentire parte del progetto. E occhio alle sorprese di formazione in vista della Roma.