Pagni: "Ceballos arriva solo se in prestito, l'unica follia economica per Torreira, Kabak pista concreta"

23.06.2019 18:45 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
Fonte: di Luca Pagni per bollettinomilan.wordpress.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Pagni: "Ceballos arriva solo se in prestito, l'unica follia economica per Torreira, Kabak pista concreta"

Sale di livello il mercato del MIlan. Il vertice che si è tenuto l’altro giorno a Londra nella sede di Elliott tra Gordon Singer, Ivan Gazidis e Zvonimir Boban ha delineato i confini economici di quanto potrà fare il club in questa sessione di calciomercato. Non molto, sicuramente non quanto vorrebbero i tifosi. Ma, allo stesso tempo, il Milan ha bisogno di alzare la qualità della rosa, soprattutto a centrocampo, il reparto che ne è più deficitario.                             

Quindi, sempre in attesa della sentenza Uefa, che farà già una bella differenza sulla possibilità di spesa, Boban, Paolo Maldini e Ricky Massara (il nuovo direttore sportivo) hanno cominciato ad alzare l’asticella. Lo dimostrano le indiscrezioni – che il Bollettino può confermare – sui colloqui in corso con il Real Madrid. Il sogno è Dani Ceballos, l’alternativa potrebbe essere Mateo Kovacic, molto più difficile Isco.                                                             

Per il momento, però, è vietato illudersi. E’ vero che il Real, dopo le batoste degli ultimi due anni, sta rifacendo la squadra esagerando come suo solito dopo anni di magra. Quindi, ha bisogno di cedere giocatori per liberarsi di ingaggi e di giovani che non può aspettare o giocatori che non hanno sfondato. Prima, però, cercherà di piazzarli in cambio di contanti. E solo dopo accetterà di trattare i prestiti.                                                                       

Il Milan si è prenotato per i prestiti. Tra i giocatori di cui Boban e Maldini hanno parlato nella trasferta a Madrid, il numero uno è Dani Ceballos, in questi giorni protagonista all’Europeo under 21. Potrebbe arrivare con il MIlan che si farebbe carico dell’ingaggio (4 milioni) e del prestito per 1 o 2 anni con diritto di riscatto. Più facile che il Milan sia costretto a pagare anche un premio, ma in ogni caso bisognerà attendere. In alternativa Kovacic, mentre più difficile arrivare a Isco, giocatore già affermato con un mercato potenziale in Premier.                                                                                                          

Intanto, si continuano a monitorare giovani di talento e di prospettiva a prezzi contenuti (il modello Krunic, per intenderci). Molti dei nomi di cui leggete in questi giorni servono a confondere le acque. Di sicuro non verranno pagati prezzi considerati fuori mercato (Sensi a 25 non  mai stato preso in considerazione, per esempio). Vero, invece, il dossier Ozan Kabak: fisico, personalità, senso della posizione, il turco piace.                                             

Se la sentenza Uefa, come risulta tuttora al Bollettino, dovesse risolversi positivamente per il MIlan (chiusura dei contenziosi sul fair play finanziario e un anno in più per il raggiungimento dell’equilibrio di bilancio), Elliott potrebbe dare il via a un sacrificio economico importante. In questo caso, al momento, l’obiettivo numero uno rimane Lucas Torreira: il regista dell’Arsenal è un pallino di Marco Giampaolo, conosce la Serie A, è perfetto per il ruolo di perno del centrocampo nel 4312 del mister di Giulianova. Costa tra i 40 e i 50 milioni. Anche in questo caso, bisogna aspettare gli eventi e far leva sulla volontà del giocatore.