CDK-Milan, sono le ore della verità e della chiusura. Tanganga per la difesa. Ibra: rinnovo da firmare

18.07.2022 13:02 di Pietro Mazzara Twitter:    vedi letture
CDK-Milan, sono le ore della verità e della chiusura. Tanganga per la difesa. Ibra: rinnovo da firmare
MilanNews.it

È arrivato il momento dell’affondo finale. Il Milan vuole prendere Charles De Ketelaere e in queste ore formalizzerà la nuova offerta al Bruges arrivando a una base di 30 milioni più bonus (tra i 5 e i 7) che dovrebbe sbloccare definitivamente la resistenza del club belga per il suo gioiello classe 2001 che, nelle scorse settimane, aveva comunicato di non voler essere ceduto a una squadra che non facesse la Champions League e di voler andare, principalmente, al Milan. Un segnale forte, in questo senso, è arrivato dalla Supercoppa del Belgio che il Bruges ha vinto per 1-0, ieri pomeriggio, contro il Gent grazie a un gol dell’ex Bologna Skov Olsen. De Ketelaere, che era nella lista dei convocati del Bruges, è rimasto in panchina per tutta la partita, guardando i compagni arrivare al successo anche senza di lui. Le sue fasi di riscaldamento sono state blande ed è apparso evidente, dopo il secondo giro di sostituzioni, di come questo suo non impiego sia dettato da motivi di calciomercato ormai molto ben avviati. Già il suo impiego nel primo tempo nell’amichevole contro l’Utrecht di qualche giorno fa (assist a Lang e autogol causato) era stata discussa tra il Bruges e l’entourage del giocatore, che avrebbe preferito una non presenza di De Ketelaere in quella partita e anche il ritmo al quale è andato il ragazzo, sembrava proprio andare in quella direzione. Adesso non rimane che attendere la formalizzazione da parte di Maldini e Massara dell’offerta finale al Bruges e la relativa risposta dei campioni del Belgio, anche se i segnali vanno tutti verso un’accettazione. In caso di semaforo verde, De Ketelaere volerebbe quasi immediatamente a Milano per sostenere le visite mediche, firmare il contratto fino al 30 giugno 2027 da 2.5 milioni netti all’anno concordato da settimane per poi unirsi immediatamente al gruppo di Stefano Pioli per i primi assaggi di Milanello e della mini tournée con base a Villach che il Milan affronterà tra il 23 e il 27 luglio. Qualora le cifre venissero confermate, De Ketelaere sarebbe uno degli acquisti più importanti della storia del calciomercato belga oltre a entrare nella top 5 di quelli effettuati da Elliott da quando è alla guida del Milan. 


Dopo aver salutato Sven Botman, il Milan ha virato la sua strategia sul centrale difensivo optando per una soluzione in prestito con diritto di riscatto. E nelle ultime ore si sono intensificati i contatti con il Tottenham per Japhet Tanganga. Il difensore ha aperto alla soluzione Milan e nelle prossime ore potrebbe arrivare la definizione dell’operazione che lo porterebbe in rossonero (tra l’altro andrebbe a occupare uno slot per gli extracomunitari). Una soluzione alla Fikayo Tomori, dunque, con una valutazione temporale più ampia per Tanganga che andrebbe così a unirsi al connazionale, Kalulu, Kjaer e Gabbia come difensori centrali a disposizione di Pioli. 


Le prossime 24-48 ore, poi, potrebbero essere anche quelle in cui arriverà la firma di Zlatan Ibrahimovic sul suo nuovo contratto fino al 30 giugno 2023. L’accordo tra le parti è già stato trovato da tempo, con uno stipendio da 1-1.5 milioni ai quali si andrebbero ad aggiungere dei bonus legati alle presenze e ai gol. Ibra, che ieri ha tenuto incollati tantissimi tifosi con una diretta Instagram direttamente dalla maxi villa di Desenzano del Garda nella quale non ha detto nulla, sta proseguendo proprio sul lago di Garda la sua fase di riabilitazione ma dopo la firma non è da escludere che possa passare a lavorare a Milanello, anche se l’attuale programma di recupero è stato stilato proprio con i preparatori del Milan.