Il segnale da grande squadra: mister e giocatori insoddisfatti del secondo tempo di Bologna. Pioli recupera i pezzi. Continua il miglioramento dei conti

25.10.2021 00:00 di Pietro Mazzara Twitter:    vedi letture
Il segnale da grande squadra: mister e giocatori insoddisfatti del secondo tempo di Bologna. Pioli recupera i pezzi. Continua il miglioramento dei conti
MilanNews.it

La vittoria di sabato sera a Bologna va presa per quello che è, ovvero una vittoria arrivata grazie ad una doppia superiorità numerica che ha stroncato le energie fisiche e mentali della squadra di Sinisa Mihajlovic. Per il resto, come ha evidenziato la mimica di Stefano Pioli dopo il gol di Bennacer, c’è poco di cui essere contenti. L’allenatore milanista, dopo il punto del 3-2, ha avuto una reazione che era un mix tra il peso tolto dallo stomaco e la giusta arrabbiatura per tutto quello che la squadra non ha fatto nel secondo tempo. E non ha mancato di dirlo ai suoi giocatori così come non si è sottratto ad un’analisi attenta e lucida nel post gara davanti alle tv. È evidente che il Milan, con tante assenze sia nei titolarissimi sia nei co-titolari, ha pagato oltremodo il dislivello qualitativo che c’è tra le alternative e chi ha dovuto guardare la partita da casa.

Ma per fortuna, ieri è stata una giornata molto positiva a livello di notizie. Theo Hernandez è risultato negativo al tampone, ha lavorato in palestra e ci sarà contro il Torino domani sera, Franck Kessie ha smaltito la febbre e ha lavorato in gruppo, Pellegri ha smaltito l’infiammazione che lo aveva costretto a dare forfait per la partita del Dall’Ara mentre Ante Rebic ha proseguito il suo lavoro personalizzato. Il croato non ci sarà domani, ma guarda con fiducia alla partita di domenica sera contro la Roma all’Olimpico. Anche perché Rafael Leao, dopo un primo tempo devastante, è apparso in difficoltà fisica nella ripresa dove non gli è riuscito un solo strappo dei suoi. Dovrà stringere i denti, perché ci sarà ancora bisogno di lui anche nell’infrasettimanale di domani, dove il Milan vuole continuare la sua corsa in campionato a prescindere da ciò che fanno gli altri.

Alle 16 di domani, ci sarà l’assemblea degli azionisti del club, dove verrà approvato il bilancio 2020-21 che segna un passivo di -96,4 milioni, in netto miglioramento rispetto ai -194 di un anno fa. Nell’anno in cui il covid ha impattato a pieno sui conti, un risultato strepitoso portato avanti dalla gestione di Ivan Gazidis, che sta proseguendo anche in questa stagione dove, finalmente, stanno tornando gli incassi da stadio. L’obiettivo è quello di arrivare vicini alla parità di bilancio (se non di raggiungerla) nelle prossime due stagioni sportive, così da poter avere un Milan ancora più competitivo sul campo grazie a investimenti più sostenibili.