La scelta Vasquez e perché può arrivare un altro portiere. Maignan preoccupa. In attacco serve un innesto. Il punto su Angelo Gabriel e i rinnovi

03.01.2023 17:41 di Antonio Vitiello Twitter:    vedi letture
La scelta Vasquez e perché può arrivare un altro portiere. Maignan preoccupa. In attacco serve un innesto. Il punto su Angelo Gabriel e i rinnovi
MilanNews.it

La prima partita dell’anno sembra assumere già i lineamenti di un match decisivo. Purtroppo per il Milan lo saranno tutti perché c’è una distanza di otto punti dal Napoli che va colmata, e ogni giornata di campionato rappresenta un test da non sbagliare per Stefano Pioli. Le amichevoli di dicembre non sono state incoraggianti e domani a Salerno tutti si aspettano una risposta concreta dopo la recente sconfitta contro il Psv, che ha portato allenatore e dirigenza a revocare il giorno di risposo per studiare gli errori commessi in Olanda.

Ieri ha svolto le visite mediche il portiere colombiano Devis Vasquez, 24 anni proveniente dal campionato paraguaiano, per circa 400 mila euro il costo dell’operazione che era programmata da tempo. Tornerà in Sudamerica per completare le ultime pratiche burocratiche prima di sbarcare definitivamente in rossonero dopo il 10 gennaio. Il suo status da extracomunitario non preclude l’arrivo di un altro giocatore extra europeo perché i rossoneri hanno ancora uno slot libero. L’acquisto è stato realizzato perché a fine stagione Mirante e Tatarusanu andranno a scadenza e non rinnoveranno, il Milan ha cominciato a svecchiare il reparto prendendo Vasquez, ma potrebbe arrivare anche un altro portiere a gennaio perché le condizioni di Maignan preoccupano. Il polpaccio non guarisce e serve altro tempo. Molto probabilmente il francese salterà anche la Supercoppa italiana contro l’Inter, e per questo il Milan cerca un elemento subito pronto.

L’emergenza, oltre che in porta, esiste anche in attacco. Il Milan rischia di giocare gran parte delle partite di gennaio solamente con Olivier Giroud, 36 anni e reduce da un anno ad altissima intensità. Rebic è quasi sempre ai box, Origi al momento non sta dando garanzie e Ibrahimovic, ormai 41 anni e un recupero al ginocchio dal completare, rappresentano un rischio. Pioli sarà costretto nuovamente ad inventarsi qualcosa per fronteggiare l’emergenza.

E’ giusto che il club rifletta su un innesto nel reparto avanzato specialmente in vista delle quattro competizioni su cui si concentrerà la squadra. Tuttavia il primo pensiero di Maldini e Massara sono i rinnovi e ci sono buone sensazioni per Giroud e Bennacer, vicini a trovare un accordo. Anche su Leao la dirigenza si sta spingendo oltre, facendo un sacrificio economico e andando a toccare i 6,5 / 7 mln di euro. Il problema principale resta il risarcimento con lo Sporting ma in via Aldo Rossi non mollano. 

Il Milan per il ruolo di esterno destro ha seguito Angelo Gabriel, 18enne del Santos. Talento purissimo, giocatore dal potenziale enorme che però fa gola a tutti i più grandi club europei. C’è tantissima concorrenza e la richiesta dei brasiliani va oltre i 20 milioni. Operazione difficile ma il Milan potrebbe effettuare un tentativo. D’altronde per giugno l’idea è quella di prendere un esterno destro per rinforzare il ruolo attualmente ricoperto da Messias e Saelemaekers.